Metagenealogia, una terapia sul sistema genealogico

meta (1)

La famiglia? Un tesoro, ma pure un tranello. Lo dice la metagenealogia è un metodo di analisi dell’albero genealogico.  Uno studio approfondito del proprio albero genealogico offre la possibilità di comprendere fino a che punto quello che si pensa, si sente, si desidera o si vive, e i conflitti e le ferite che ne conseguono, possono essere rintracciati dentro un passato famigliare, sociale, storico o dentro un residuo educativo.
La metagenealogia rivela che in una stirpe si ripetono date, malattie, nascite, morti, incidenti e nomi. Sono come tappe che ricorrono e si trasmettono di generazione in generazione fino ad arrivare a noi, con la precisione di un orologio. Il testo è arricchito da una serie di esercizi tecnici e consigli pratici che ci consentono di lavorare su noi stessi e i nostri famigliari permettendoci di realizzarci pienamente.

meta (3)

Nel libro di Alejandro Jodorowsky e Marianne Costa dal titolo “Metagenealogia” (Feltrinelli) si può scoprire come dentro la famiglia si nasconda la forza ma anche la nostra debolezza. Leggiamo alcuni brani dell’attesa ristampa del testo: “La famiglia è un clan cui desideriamo appartenere, forse per la nostra natura di mammiferi a sangue caldo che muoiono se sono separati dal gruppo. Per il timore di essere esclusi se ci mostriamo diversi, ripetiamo gli errori che sono stati dei nostri avi. Se una nonna soffriva di una malattia epatica, i nipoti dichiarano di essere deboli di fegato, affermando così la propria appartenenza al clan. Se un bisnonno ha fatto ritorno dalle trincee della Prima guerra mondiale con i polmoni corrosi dai gas, molti dei suoi discendenti soffriranno di malattie polmonari.
Un’ascesa sociale che non rientra nei piani coscienti o inconsci della famiglia può indurre una persona, nel pieno del successo, a comportamenti autodistruttivi. (Ricordo il caso di genitori operai che criticavano la figlia per essersi laureata in veterinaria e guadagnare parecchi soldi esercitando la professione: la ragazza finì a fare la cassiera in un supermercato. O quello di un nonno minatore che, in un incidente, morì con la testa fracassata; ebbe un figlio e un nipote parrucchieri.)”

“L’esperienza di regista teatrale mi consentì di moderare tali sedute e di prendere in considerazione ciascuno dei collaboratori presenti sul palcoscenico. Avevo capito che ogni rappresentazione doveva avere un finale, possibilmente positivo, per cui una volta che l’albero era stato composto mi sforzavo di riorientarlo in modo che il consultante e i suoi benevoli aiutanti non avessero il loro ruolo invano. Fu così che iniziai a esplorare un campo enorme: il risanamento dell’albero“.

meta (2)

Indice del libro
Prologo
La metagenealogia. Arte, terapia e ricerca di Sé
“Fare il proprio albero”. L’individuo di fronte alla stirpe
Il ruolo del futuro. Meta personale e progetto della Coscienza
La coppia. L’origine della stirpe
Nascere. Quando il bambino appare
Dalla triade alla fratellanza. Dinamiche famigliari
Dal legame al nodo. La psicomagia come aiuto per le relazioni tossiche
Abuso e identità acquisita. “Sono fatto così”, ovvero l’ultimo tranello dell’albero
Corpo famigliare e corpo essenziale. L’albero genealogico e la memoria del corpo
La guarigione dell’albero. In cui l’erede ribelle diventa il redentore della propria stirpe
Epilogo. Dall’anima al mondo

SOSTENI OASI SANA

MACRO (1)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...