Aura-Soma, la terapia olistico-energetica (dei colori) che viene dall’Inghilterra, approvata (per legge!) a Trento

aura (5)

di Maurizio Martucci

Un’equazione semplice per dare l’idea: Edward Bach sta ai fiori come Vicky Wall sta ai colori. Non solo perché entrambi di origine britannica. Ma soprattutto perché sia Bach che la Wall hanno avuto (prima) l’intuizione nello scoprire e (poi) la tenacia nel diffondere i principi terapeutici dei messaggi di auto-guarigione veicolati (in modo olistico) sia dai fiori che dai colori. Frequenze armoniche che entrano in risonanza in un sistema pensato per la Nuova Era: “Aura-Soma è un sistema olistico non intrusivo che amalgama armonicamente qualità dei colori, delle essenze aromatiche e vibrazioni dei cristalli, in un sistema di auto-guarigione personale, che riporta l’individuo verso la sua propria unità di corpo-mente-spirito“. Si tratta di olii essenziali cristallini (estratti da piante ed essenze d’erbe in prevalenza di origine biologica) mischiati a frammenti di cristalli, diluiti poi in soluzione alcolica: l’azione combinata, dei diversi colori, produce un’elevata frequenza – oggi molto utile per alleviare i disturbi energetici provocati dall’elettrosmog – che entra in risonanza con un organo fisico o, in termini sottili, con un chakra o una zona dello spirito (o del subconscio psichico) più o meno remota.

aura (7)

Tu sei i colori che scegli”. Londinese, settima figlia di padre settimo figlio (il papà era un Hassidim, ebreo ortodosso maestro di Kabbalah e Zohar, dirà di aver sviluppato gli studi paterni per spiegarsi l’insolita chiaroveggenza), grazie ad una sua grave disabilità che la trasformò in non vedete, nel 1983 Vicky Wall concepì l’Aura-Soma in una farmacia di West Drayton (Middlessex) sviluppando particolari facoltà mistiche con cui riusciva a vedere colorazione, intensità e volume dell’aura di una persona, cioè del campo magnetico vitale elaborato nella fisiologia esoterica in rapporto ai chakra, le ruote di energia sottile dello Yoga. Qualcosa di simile a quanto narrato, dall’altra parte del mondo, negli anni ‘50 da Lobsang Rampa nel best seller ‘Il Terzo Occhio’, in cui raccontava di capacità ultrasensoriali alla corte del Dalai Lama nel magico Tibet, prima dell’invasione cinese. “Non saprei dare alcuna spiegazione scientifica – scrisse Wall nell’autobiografia ‘Guarire con i colori. Aura-Soma: terapia completa di equilibrio energetico’ (Edizioni Mediterranee)Questo fu l’inizio di molte ispirazioni che, lo dico con molta umiltà, sembravano sempre venire da una conoscenza al di là di una conoscenza comune”. E ancora, su di lei: “Una notte mani invisibili la guidarono per fare la prima serie di bottiglie Equilibrium, senza che ella fosse consapevole a ciò che servivano. A tempo debito si scoprì che gli oli, gli estratti delle piante e le essenze avevano un notevole potere di sostenere la trasformazione della coscienza, perciò rivitalizzando e ribilanciando l’aura delle persone”.

aura (8)

In greco Aura sta per ‘aurora’, la divinità del mattino (da cui la mutuazione nel cristianesimo con l’aureola). Soma, sempre in greco significa ‘essere’ e. in sanscrito indiano, ‘energie viventi’. In sostanza, Aura-Soma vuol dire ‘la luce che si manifesta nelle energie viventi’. Tema, quello energetico, studiato da millenni da medicine e filosofie orientali, che ne hanno fatto grimaldello per ampliare la conoscenza su malattia e guarigione: lì dove non c’è energia un organo o un corpo s’ammala, viceversa, con un pieno d’energia arriva il benessere. Le punte di lancia di Aura-Soma sono, sostanzialmente, tre prodotti: ‘Equilibrium’ (quello che Wall chiamò ‘Balance’ per le proprietà di riequilibrio energetico), ‘Le Quintessenze dei Maestri’ e il ‘Pomander’, 49 erbe e disciolte in soluzione alcolica, sette erbe per ogni chakra. La gamma Equilibrium conta 115 boccette bicolore, l’ultima – come tengono a sottolineare da Aura-Soma Italia – nata alle “15.45 di Venerdì 1 Dicembre 2017″, un mix tra arancione e rosso (l’hanno chiamata ‘Arcangelo Khemiel & Ariel‘).

banner_quadrato_rivista

Se la produzione avviene nella sede centrale Dev-Aura (la ‘Casa della Luce’ a Tetford, nel Lincolnshire) in una fattoria certificata Demeter (marchio per le produzioni da agricoltura biodinamica), Aura-Soma è certificata ASIACT (Aura-Soma International Academy Colour Technologies, accademia con sede sempre in Inghilterra), mentre Aura-Soma Italia sta nella provincia di Terni, in un luogo apparentemente sospeso nel tempo, immerso dentro 50 ettari tra colline dell’Umbria. A Roma c’è pure Chalice Well, negozio specializzato (per lo più) in prodotti Aura-Soma (offre anche corsi e consulenze sulla scelta individuale delle boccette).

Meno di vent’anni fa Aura-Soma rischiò persino di trovarsi un riconoscimento istituzionale per tabulas: nel 2001 in Senato finì infatti un disegno di legge sull’istituzione “delle professioni degli operatori non medici per l’esercizio delle terapie non convenzionali, dei relativi registri nazionali e della Commissione nazionale delle terapie non convenzionali” in cui – tra le terapie non convenzionali – veniva segnalata l’Aura Soma, proprio come nel 2007 accadde nella Regione Toscana dove le boccette colorate stavano nel “CENSIMENTO DISCIPLINE OLISTICHE e DISCIPLINE BIO-NATURALI”. Un investitura per legge che alla fine è arrivata: il 16 novembre 2017 la Provincia Autonoma di Trento ha istituito il “Tavolo provinciale delle discipline bionaturali” per procedere all’attuazione della legge provinciale trentina sulle discipline olistiche, inserendo l’Aura-Soma nell’elenco provvisorio delle discipline bionaturalida riconoscersi nella nostra provincia (Deliberazione G.P. n. 308 del 2 marzo 2015)”.

Per chi volesse saperne di più c’è solo l’imbarazzo della scelta. Sul fronte editoriale, vasta è infatti la produzione in libreria: insieme alla citata autobiografia della pioniera Vicky Wall, in lingua italiana sono usciti altri 10 libri sulle proprietà della cromoterapia secondo il metodo Aura-Soma.

Riproduzione consentita, previa citazione fonte e autore

MACRO (1)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...