Nichel, intolleranza (e allergia) si combattono (e vincono) a tavola!

nichel (1)

Scrive Terra Nuova Edizioni: “L’allergia e l’intolleranza al nichel rappresentano un fenomeno che è andato crescendo negli ultimi decenni e che arriva ormai a colpire un numero considerevole di persone, anche in Italia. Si parla di percentuali che vanno dal 14 al 32%, con una netta prevalenza tra le donne. Questa forma di ipersensibilizzazione è collegata anche agli alimenti che ingeriamo, non solo agli agenti esterni con cui veniamo in contatto. Non appare facile quantificare con precisione l’incidenza reale del fenomeno, anche per la sua insita complessità, e i risultati degli studi scientifici non si mostrano sempre concordi”.

nichel (2)

Per scoprire dove si nasconde l’insidia del Nichel, ma comprenderne soprattutto il modo per non rimanerne danneggiati in salute, c’è il libro – della serie ‘la salute nel piatto’ – scritto dalla nutrizionista Alessandra Cremonini “Nichel. Consigli e ricette per affrontare intolleranze e allergia“, edito da Terra Nuova.  Leggiamo:  “Viviamo in un’epoca in cui allergie e intolleranze sono sempre più diffuse, non solo per una maggiore consapevolezza verso alcune problematiche (ad esempio attraverso diagnosi più accurate) ma anche per l’acquirsi di alcuni problemi: inquinamento dei luoghi e del cibo, manipolazione di ciò che mangiamo, stress, ansia e così via. Un primo indispensabile passo è comunque nutrirsi in modo appropriato, privilegiando ingredienti sani per il corpo e la mente. Nel caso di intolleranza e allergia, sarà necessario disintossicare il proprio organismo, renderlo più forte e poi mantenere un buon equilibrio complessivo con una dieta e uno stile di vita appropriati.

SEI INTERESSATO AL LIBRO SUL NICHEL? COMPRALO SUBITO

clicca qui

Le ricette del libro, di Giuliana Lomazzi, sono state suddivise tra primi piatti, verdure e uova, pesce, carne e dessert. Essendo il nichel presente in prevalenza negli alimenti vegetali, il ricettario fornisce scelte nell’ottica della sostenibilità ambientale e del rispetto per gli animali.

Terra-nuova-250[1]

L’autrice, celiaca e in alcuni periodi intollerante al nichel, propone un punto di vista a partire dalla propria esperienza personale e professinale. Originale è la sua proposta di una dieta di rotazione, cioè la possibilità di reintrodurre cibi che contengono nichel dopo un periodo di disintossicazione: un approccio che va calibrato sulle reazioni di ciascun individuo ma che parte dalla constatazione fondamentale che è impossibile eliminare completamente il nichel dalla propria vita. Un libro che è un ricettario e un invito ad assumere in prima persona la responsabilità per la salute propria e dell’ambiente che ci circonda.

nichel (4)

Allergie e intolleranze sono in costante aumento negli ultimi decenni e un posto sempre più rilevante è occupato dalla reazione avversa al nichel. Ma questo metallo è ovunque, nel terreno così come nelle monete da 1 e 2 euro, nei contenitori alimentari così come nei cibi, soprattutto di origine vegetale. Che fare, quindi? Innanzitutto armonizzare i tre pilastri della salute: mente, corpo e nutrizione.

SOSTIENI OASI SANA

cropped-cropped-cropped-oasisana-000.jpg
L’autrice soffre di celiachia e, per alcuni periodi, è stata intollerante al nichel. Parte quindi dalla propria esperienza personale e professionale per suggerire un percorso di guarigione a trecentosessanta gradi. Nel libro sono indicati i cibi “no” (grassi idrogenati e prodotti industriali in primis) e quelli che è possibile reintrodurre dopo un primo periodo di disintossicazione. Fondamentale è una corretta dieta di rotazione, cioè il cauto reinserimento, dopo un periodo di disintossicazione, di alcuni alimenti vegetali contenenti nichel. Le oltre 90 ricette combinano, in un equilibrio perfetto, salute e sapore, perché l’allergia al nichel non sia solo sacrificio a tavola”.

 

L’AUTRICE

nichel (3)Alessandra Cremonini, nata a San Giovanni in Persiceto, svolge la propria attività di nutrizionista in provincia di Bologna e Modena. Dopo la laurea in Scienze Biologiche ha frequentato corsi e master in Nutrizione e Dietetica vegetariana e vegana. Naturopata, si è specializzata in Naturopatia pediatrica. Socia dell’associazione Cibo è Salute, è operatore del metodo Kousmine. Svolge attività di docenza, corsi e serate per promuovere la salute e la prevenzione attraverso l’alimentazione e le terapie naturali.

 

 

MAGGIO MESE DELLA CONSAPEVOLEZZA E PREVENZIONE SULLE GEOPATIE

geopatieddddd (2)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...