Microchip, dopo gli animali ora tocca (pure) agli alberi. E sempre più wireless ‘elettrizza’ le spiagge: stanno manipolando la natura?

alberti (3)

Si iniziò con gli animali. Obbligatorio per legge. “Il microchip, ritenuto innocuo ed indispensabile per la sicurezza del cane ha sempre provocato dubbi e preoccupazioni”: nessuno si chiede se il livello di interferenza e ripercussione non termica considerato che i “cani domestici sono, come noi, circondati da cellulari, wi-fi, televisori, frequenze radio, e molto altro. E se qualcuno di questi aggeggi provocherebbe all’animale danni sul suo sistema immunitario e neurologico?”

alberti (2)

Adesso tocca agli alberi, l’idea è di Roma Capitale, l’amministrazione vuol “controllare che gli 86mila grandi alberi della Capitale più verde d’Europa continuino a produrre ossigeno e a sagomare le grandi vie di scorrimento della città in condizioni di sicurezza, senza cioè che qualche grosso ramo.

(fonte Terra Nuova)

alberti (1)

 E lo farà con un microchip “piazzato sui fusti rilascerà informazioni preziose in tempo reale consentendo di leggere se la pianta cresce dritta o se l’equilibrio è precario, se ci sono dei parassiti o se sono intervenuti eventi eccezionali”.

19-20 Maggio e 23-24 Giugno ad ORTE (VT)

multi-detox di Oasi Sana

solo terapie naturali disintossicanti

Intanto Rimini avverte: microcelle wireless in spiaggia, installati sui pali dell’illuminazione pubblica. “Una rete wireless sugli oltre 6 kilometri di spiaggia che collegano il bagno 1 al bagno 150 a cui si sono da poco aggiunti anche alcuni ristobar di Viserba (zona di Rimini Nord), permette, a chi si connette, di avere informazioni sulle attività della città, sugli eventi turistici, e tanto altro”.

Manuale di autodifesa per elettrosensibili_cop_fronte

Ma a quale prezzo sulla salute pubblica, sugli animali, l’ecosistema e l’ambiente? Perché, puntualmente, resta lettera morta la richiesta di precauzione lanciata da ampia parte della ricerca medica internazionale?  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...