Caserta, il TAR blocca antenna telefonica ILIAD: “è vicina alla scuola, espone la popolazione all’elettrosmog” – NOTIZIA ESCLUSIVA OASI SANA

di Maurizio Martucci

Disposizione roboante dal Tribunale Amministrativo Regionale della Campania: con ordinanza decisa nel camera di consiglio di Napoli il 2 Marzo 2022, Michelangelo Maria Liguori presidente della settima sezione del TAR ha annullato l’autorizzazione all’installazione di un’antenna di telefonia mobile nel Comune di San Cipriano D’Aversa (Caserta). Si tratta di infrastruttura tecnologica di proprietà della compagnia francese Iliad Italia s.p.a., accolta così l’istanza cautelare presentata da un gruppo di cittadini che hanno portato in tribunale anche il Sindaco del piccolo centro casertano e Arpac – Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania, rei di aver concesso preliminarmente le autorizzazioni necessarie al nuovo impianto di radio-trasmissione per rete di telefonia mobile, adesso congelato.

TAR Napoli stoppa il 5G, Avv. Errichiello: “un’altra antenna era camuffata dentro una cappa fumaria”. Capuozzo: “vinta prima battaglia di una grande guerra”

Considerato che i ricorrenti si dolgono della violazione sia delle garanzie di pubblicità e di partecipazione procedimentale – si legge nell’ordinanza del TAR Campania che ha inibito la prosecuzione dei lavori di costruzione – sia delle norme (legge n. 36 del 2001 e D.P.C.M. 8 luglio 2003) poste a protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici, con particolare riferimento all’impatto dell’impianto sul terrazzo di pertinenza della loro abitazione e alla presenza di scuole a una distanza inferiore a 350 metri“.

Dopo Bologna e Perugia, Napoli: sentenza TAR Campania vieta antenna 5G a Quarto. C’è giurisprudenza in difesa della salute pubblica

Si tratta dell’ennesimo successo incasellato dallo studio legale partenopeo dell’Avv. Elio Errichiello, ormai noto per difendere con risultati importanti i diritti dei cittadini minacciati dall’avanzata elettromagnetica.Siamo un punto di riferimento per la delicata materia dei ricorsi in tema di elettrosmog (antenne, elettromagnetismo, 5G e banda larga). Tra le nostre più importanti vittorie, abbiamo ottenuto lo smantellamento di un grande impianto di telefonia mobile situato a Marianella, nella periferia nord di Napoli, riuscendo così a tutelare la salute di centinaia di persone che si erano rivolte a noi dopo l’improvvisa installazione dell’antenna su un lastrico solare”. Emessa l’ordinanza cautelare, il caso dell’antenna stoppata a San Cipriano D’Aversa sarà trattato nel merito del ricorso con l’udienza pubblica fissata dal giudice amministrativo il 5 Ottobre 2022. Ma intanto i cittadini casertani tirano un sospiro di sollievo e festeggiano la vittoria del primo round.

TAR Napoli spegne un’antenna 5G davanti una scuola elementare: “nonostante il Governo, il giudice ha bloccato i lavori” – NOTIZIA ESCLUSIVA OASI SANA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...