Gunter Pauli, il consigliere di Palazzo Chigi del premier Conte correla 5G e Covid-19: ora basta, pretendiamo verità e moratoria subito!

di Maurizio Martucci

Dopo le inchieste esclusive di OASI SANA, adesso il dubbio sale pure a Gunter Pauli, economista, scrittore e autore di ‘Blue economy‘, imprenditore belga amico di Grillo e Gianroberto Casaleggio ma soprattutto attuale consigliere economico del presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte: il 5G può essere correlato alla diffusione del Covid-19. Lo sostiene Pauli con un twitt che mina alle fondamenta le asserite certezze di negazionisti del rischio elettromagnetico e parlamentari dell’intergruppo innovazione impegnati nel lancio dell’Internet delle cose e Intelligenza artificiale, incuranti di inviti alla precauzione, appelli di malati oncologici e da elettrosmog, sentenze di tribunale e schiaccianti prove negli aggiornamenti in letteratura biomedica.

CLICCA QUI – INCHIESTA OASI SANA 5G – CORONAVIRUS

In inglese, ma soprattutto in controtendenza rispetto alle politiche wireless dell’esecutivo, su Twitter Gunter Pauli ha scritto: “La scienza deve dimostrare e spiegare causa ed effetto. Tuttavia la scienza osserva innanzitutto le correlazioni: fenomeni apparentemente associati. Applichiamo la logica scientifica. Qual è stata la prima città al mondo coperta nel 5G? Wuhan! Qual è la prima regione europea del 5G? Nord Italia“.

La deduzione del primo consigliere economico di Palazzo Chigi nasce da studi e ricerche che attestano inequivocabilmente gli effetti non termici ma biologici (e dannosi) del wireless sugli organismi viventi, nasce dalle sempre più crescenti prese di posizioni di medici, ricercatori e scienziati di tutto il mondo che in questi giorni stanno sollevando il problema nell’eventuale correlazione tra virus e 5G, ma soprattutto nasce dall’innegabile mappatura in sovrapposizione tra roll-out del 5G e i focolai del Covid-19.

Non può essere un caso, no! Perché puntualmente, dove c’è il primo, s’è diffuso il secondo. Queste due cartine indicative e sommarie lo dimostrano: in Europa come in Asia, in Lombardia come nella provincia cinese di Hubei, avviato il 5G (mappa sotto) dopo pochi mesi è scoppiato il virus (mappa sopra).

Allora è sacrosanto e doveroso, come ha scritto Pauli, chiedere alla scienza immediati e urgenti approfondimenti, studi epidemiologici indipendenti, cioé sganciati dalle industrie che hanno l’obiettivo di fare business e non certo quello di tutelare la salute pubblica. Ma è indispensabile anche che il Parlamento italiano (a quando la riapertura?) avvii al più presto una commissione d’inchiesta per indagare sull’eventuale correlazione 5G-Coronavirus. Così come è altrettanto giusto, in applicazione del principio di precauzione, inserire nella fase emergenziale che stiamo vivendo una moratoria nazionale sul 5G, fermando – in attesa di verità vere e non certo di comodo – ogni interesse privato se a discapito della salute pubblica: non è ammissibile vedere 60 milioni di italiani ai domiciliari quando i soliti lobbisti si dimostrano pronti a spuntare favori last minute da Conte.

Il decreto (cosiddetto) Cura Italia, che in tema di telecomunicazioni prevede persino la possibilità di arginare i limiti di legge camuffando l’imposizione nella scusa dell’emergenza, gli oltre 100 milioni di euro indirizzati verso la scuola digitale e la Casa delle Tecnologie Emergenti, insieme alla sbandierata Solidarietà digitale fanno capire quanto Conte (con Patuanelli del MISE e la transumanista Pisano dell’innovazione) sia propenso unicamente alla pericolosissima virata di quinta generazione, facendo dell’Italia un maxi-forno a cielo aperto di microonde a radiofrequenze (persino nella bande delle millimetriche) inesplorate proprio perché prive di studi preliminari. Navighiamo al buio! Magari Pauli, oltre ai riflettori col twitt, con la crisi per l’epidemia riesce a convincere il premier. Non provare a farlo sarebbe delittuoso: gli italiani non sono cavie umane.

RIPRODUZIONE CONSENTITA, CITANDO FONTE E AUTORE

10 commenti

    • Concordo, iniziamo subito una raccolta firme. Io ci sono e lo comunico a tutte le persone che conosco. ma occorre anche individuare come chiedere il referendum per far diventare la raccolta firme ufficialmente attiva, il che significa comunque muovoe qualche politico. Claudio

      "Mi piace"

    • Su Change.org la Dott.ssa Belpoggi dell’Istituto Ramazzini di Bologna ha lanciato una moratoria: STOP 5G, MORATORIA SUBITO IN DIFESA DELLA SALUTE PUBBLICA

      "Mi piace"

  1. Si fuera así, por què no se “fríe” toda la china? Supestamente que ya están recuperándose del virus, ellos nunca dejaron de usar la tenología??? Las cosas no “cuadran”. Pongamos en
    manos del Poder Divino, Él sabe qué hacer con este problema. Vivamos en paz y armonía, no somos eternos. Hagamos feliz a la humanidad. Basta de sufrimiento para el ser humano!!

    "Mi piace"

  2. forse siamo un po tutti responsabili. con uso e abuso del cel. diamo al 5g maggior credibilità. in quanti in questo momento si lamentano -qui non c’è campo. sembra di essere nel medioevo- e avanti a imprecare. come se ci fosse negato qualcosa di irrinunciabile. è il caso di riflettere e commentare.

    "Mi piace"

  3. Abbiamo il diritto o no di oggezzionare e rifiutare qualcosa che metta a rischio la nostra salute e quella dei nostri figli?Anche il semplice dubbio dovrebbe far riflettere.Se La correlazzione fra il 5G e il covid19 e`stata promossa da alcuni scientisti allora spetta alle autorita’ di esaminare l’evidenza proposta prima di imporre qualcosa a cui il pubblico si oppone.Ci sono sicuramente altre technologie alternattive che non presentano tale rishio.

    "Mi piace"

  4. Mi hanno segnalato un video, dal titolo “Covid-19 circuit boards being installed in 5G towers ” c’è pure su youtube ma penso che presto scomparirà magicamente, come solo loro sanno fare… però l’ho trovato pure su Lbry dove non censurano e quindi condivido qui il link:
    https://lbry.tv/@BillySastard:8/10000000_240166630636109_8636720228800968656_n:f
    Non sono certa della veridicità di questo video, voi che siete più ferrati di me sull’argomento ne sapete qualcosa? Che ne pensate?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...