Alleanza Europea Stop 5G, Claire Edwards (ex ONU): “Corruzione, 5G completamente illegale, il collasso della legalità!” NOTIZIA ESCLUSIVA OASI SANA

Al 1° Convegno Internazionale Stop 5G di Mendrisio in cui è ufficialmente nata l’alleanza europea Stop 5G, ha preso parte Claire Edwards, dal 1999 al 2017 redattrice e formatrice di scrittura interculturale all’Organizzazione delle Nazioni Unite. Dal palco dell’assise svizzera, Edwards non ha usato giri di parole e, alle denunce di altri relatori sui sospetti di conflitti d’interessi in capo all’ICNIRP e altri organi decisionali preposti invero alla protezione della popolazione dalle radiofrequenze del 5G, ha replicato duramente parlando di corruzione, termine ripetuto a più riprese.

Dall’alto della sua esperienza ONU, ha poi aggiunto Edwards: “sto lavorando su questo tema (5G) da ormai 13 mesi e per quanto mi concerne, dobbiamo informare ed educare la gente e anche contattare le nostre autorità, anche perché quello con cui ora ci dobbiamo confrontare è completamente illegale, su ogni piano, sia internazionale che nazionale, è il collasso del principio di legalità”.

Non solo in Svizzera, Il 14 maggio 2018 Claire Edwards aveva denunciato il problema del 5G anche ad Antonio Guterres, politico portoghese Segretario generale delle Nazioni Unite. OASI SANA riporta la traduzione e il video dell’intervento originale, al quale il segretario generale dell’ONU deve ancora dare una risposta.

“I primi otto mesi senza combattimento della seconda guerra mondiale furono chiamati la ‘guerra divertente’. L’uso delle onde millimetriche come tecnologia di comunicazione wireless di quinta generazione (5G) è un’altra strana forma di ‘una guerra silenziosa, buffa, dove sparatorie sono in atto questa volta – sotto forma di fasci di onde, come i laser, da piccole file di antenne – ma nessuno nella linea di fuoco si rende conto che si verificano lesioni gravi e irreparabili. Inizialmente, il 5G può rendere tutto il mondo élettroipersensibile (EHS).

Forse per essere stata seduta su due grandi schermi di computer per molti dei 18 anni, durante i quali ho lavorato all’ONU, sono diventata elettro-ipersensibile. Quando le Nazioni Unite installarono, nel dicembre 2015, dei punti di accesso per amplificare il segnale wireless (attrezzature fornite per i grandi spazi pubblici!) in tutti gli stretti corridoi con pareti metalliche del Centro Internazionale di Vienna, sono stata costantemente bersagliata per sette mesi di seguito.


Poi ho fatto del mio meglio, per due anni e mezzo, per avvisare il sindacato del personale e dei servizi amministrativi e medici a Vienna delle Nazioni Unite circa i rischi per la salute delle radiazioni elettromagnetiche provenienti da questi punti di accesso wireless ma è stato un tentativo inutilr. Questa mancanza di reazione alla fine mi ha spinto, nel maggio 2018, a parlare direttamente al segretario generale delle Nazioni Unite, António Gutierres. Fisico e ingegnere elettrico, ha tenuto conferenze sui segnali di telecomunicazione all’inizio della sua carriera. Eppure mi ha detto che non ne sapeva molto. Si è impegnato a chiedere all’Organizzazione Mondiale della Sanità per rispondere alle mie domande. Mentre sette mesi sono passati, questi punti di accesso pubblici rimangono. Non ho ricevuto alcuna risposta alle mie numerose e-mail di follow-up.


In seguito a questi eventi, ho avuto l’opportunità di essere coinvolta nella pubblicazione dell’appello internazionale per fermare la diffusione del 5G sulla Terra e nello spazio, ed è con piacere che ho accetta la sfida. (…)


Ho passato anni a correggere i testi delle Nazioni Unite sugli affari spaziali e sono quindi in una buona posizione per sapere che lo spazio è un hub geostrategico molto ambito! È probabile che qualsiasi evento sospetto relativo ai satelliti militari accenda polveri.


La legge spaziale ha così tante aree grigie – prendi ad esempio la complessa questione della legislazione spaziale in termini di responsabilità: infatti, lo spazio può essere considerato come il nuovo Wild West! La Cina ha scioccato la comunità internazionale nel 2007 quando ha dimostrato di possedere missili anti-satellite distruggendo il proprio satellite nello spazio. (…)
Vivo a Vienna, in Austria, dove durante la notte lo sviluppo del 5G sembra quasi finito. L’equipaggiamento è quasi già in atto: nelle ultime cinque settimane il pre-5G è stato annunciato ufficialmente all’aeroporto di Vienna e persino a 5G (che è ancora nella fase di pre-volo). Sulla Rathausplatz di Vienna, la piazza del municipio. Questa piazza è un luogo festivo che attrae migliaia di visitatori ogni anno, incluso il suo famoso mercatino di Natale, un luogo particolarmente magico per i bambini a novembre e dicembre! Ma proprio come gli uccelli e gli insetti, i bambini sono i più vulnerabili ai danni causati dal 5G a causa dei loro piccoli corpi.

Le persone della mia cerchia di amici e cerchia di conoscenti qui a Vienna stanno descrivendo alcuni dei sintomi classici dell’esposizione ai campi elettromagnetici. Quello che mi è stato detto sono epistassi, mal di testa dolore, dolore toracico, nausea, affaticamento, vomito, tinnito, vertigini, sintomi simil-influenzali, dolore al cuore e sensazione di tensione intorno alla testa, pressione sulla sommità della testa, brevi dolori lancinanti in diverse parti del corpo e una sensazione di vibrazione interna. Di solito ci vuole tempo perché alcuni degli effetti biologici della scienza si manifestino, ad esempio, per tumori e demenza. Ma chi lo sa nel caso del 5G, dal momento che l’impatto su salute e sicurezza non è mai stato testato?


Dal lancio del pre-5G ovunque infrastrutture in Austria, in sole tre settimane, un caro amico, sempre robusta costituzione, dovette fuggire in tutta fretta da un paese dove ha vissuto per quasi 30 anni! Ogni persona risponde in modo diverso ai campi elettromagnetici. Per lei, era una tortura estrema e quindi abbiamo trascorso le ultime due notti in Austria a dormire nella foresta. Ha lasciato il paese in auto e ha scoperto che la situazione CEM nel sud della Germania è anche peggio di quella austriaca, mentre nel nord della Germania non si sentiva più alcun sintomo e si è sentito abbastanza normale.

Questo può sembrare incredibile, ma non esiste un limite stabilito di esposizione. È molto conveniente per l’industria delle telecomunicazioni. Ci sono linee guida solo vaghe senza valore legale prodotta da una piccola ONG in Germania, chiamata “Commissione internazionale per la protezione contro le radiazioni non ionizzanti” (International Commission on Non-Ionizing Radiation Protection o ICNIRP) Questa ONG, ICNIRP, praticamente sconosciuta al grande pubblico ha poteri magici come il Mago di Oz. Designa i propri membri, tra i quali non esiste un medico o un esperto nell’ambiente.


Come il Mago di Oz, l’ICNIRP elimina ogni effetto non termico (non di riscaldamento) dei campi elettromagnetici. L’inclusione di decine di migliaia di studi che dimostrano gli effetti biologici delle radiazioni non ionizzanti in discussione le cosiddette linee guida di sicurezza! Apparentemente tutte le linee guida ICNIRP sono adottata Verbatim dall’Unione internazionale delle telecomunicazioni, un’organizzazione appartenente alla famiglia delle organizzazioni ONU. E una piccola e-mail al ICNIRP in ottobre 2018 per informarlo delle osservazioni del professor Martin Pall su la nuova bozza di linee guida dell’ICNIRP ha suscitato un’immediata esplosione di interesse per la presenza online del mittente – che fino a quel momento non aveva attirato l’interesse di nessuno – da parte di aziende di tutto il mondo, l’immigrazione di un paese, l’ufficio del cancelliere austriaco (il capo del governo), uno studio legale a Vienna e persino l’Interpol!


Spero che le persone leggano e condividano il nostro Appello Stop 5G dalla Terra e dallo Spazio per diventare consapevoli e risvegliare la coscienza degli altri. Spero che le persone possano usarlo per agire contro lo spiegamento del 5G, il cui valore per l’economia globale è stimato in miliardi di dollari.
Come la strana guerra, ci vorrebbero certamente otto mesi per gettare la Terra e la sua vita in una situazione nuova e catastrofica. Elon Musk intende lanciare i primi satelliti 5G nel giugno 2019 e coprire la Terra con le radiazioni 5G, in violazione di innumerevoli trattati internazionali. La sua azione potrebbe scatenare l’ultima grande estinzione, il regalo avvelenato dell’ambizioso progetto 5G, l’esperimento biologico più grande nella storia dell’umanità. È anche la manifestazione dell’arroganza e del richiamo del guadagno spinto al suo più alto parossismo!


La prima reazione all’idea che il 5G sia una minaccia esistenziale per tutta la vita sulla Terra è l’incredulità o la dissonanza cognitiva. Una volta esaminati i fatti, tuttavia, la seconda reazione è il terrore. Dobbiamo andare oltre la paura per vedere il 5G come un’opportunità per potenziare noi stessi e agire. Potremmo aver già perso l’80% dei nostri insetti nei campi elettromagnetici negli ultimi 20 anni. I nostri alberi saranno probabilmente ridotti di milioni per garantire che i segnali provenienti da automobili, autobus e treni autonomi senza conducente rimangano affidabili e affidabili continuo. Ci sediamo pigramente mentre noi ei nostri figli siamo irradiati, i nostri sistemi alimentari sono distrutti, la nostra natura è decimata.”

RIPRODUZIONE CONSENTITA, CITANDO LA FONTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...