Tutti irradiati e senza scampo coi satelliti 5G nello spazio: cosa accade sopra le nostre teste. L’aggiornamento

In esclusiva assoluta su OASI SANA per i lettori in lingua italiana, ecco gli ultimi aggiornamenti sul lato più inquietante e oscuro del 5G, l’irradiazione dallo spazio col lancio dei satelliti in orbita, previsti anche in oltre 100.000 unità. Una panoramica degli attuali piani satellitari, della loro approvazione e del lancio, frutto anche del recente webinar 5G Space Wars  sponsorizzato da Americans for Responsible Technology.

ITALIARecovery Fund, il Ministero della Difesa prevede di lanciare il wireless in orbita: una costellazione modulare di 36 satelliti 5G potrebbe finire nello spazio, irradiando chiunque, senza lasciare via di scampo: sulla terra tutto sarà irradiato.

INGHILTERRA Il tribunale autorizza la vendita di OneWeb al governo del Regno Unito. OneWeb tornerà presto in attività, dopo che un tribunale fallimentare statunitense ha dato il via libera per il suo salvataggio da un miliardo di dollari da parte del governo britannico e di Bharti Global. La società, che ha presentato istanza di Chapter 11 a marzo, è ancora in attesa delle consuete approvazioni da parte delle autorità di regolamentazione del mercato. Questi sono previsti entro la fine dell’anno. `` In attesa dei componenti meccanici finali della transazione, riportiamo gli occhi al cielo con la ripresa dei lanci entro la fine dell’anno e l’inizio dei servizi commerciali entro un anno ”, ha affermato Adrian Steckel, CEO di OneWeb

AMERICA – lanciati oltre 500 satelliti 5G nello spazio, gli ultimi sono 50 “La banda larga Starlink di SpaceX è stata disponibile in una beta limitata negli ultimi mesi e SpaceX ha ora lanciato abbastanza satelliti per una beta pubblica che sarà disponibile per più clienti. Tuttavia, i satelliti appena lanciati non sono ancora in posizione, e SpaceX non ha rivelato una data esatta di disponibilità. Dopo il lancio di ieri di 60 satelliti Starlink, il CEO di SpaceX Elon Musk ha scritto su Twitter che “una volta che questi satelliti raggiungeranno la loro posizione di destinazione, saremo in grado di lanciare una beta pubblica abbastanza ampia negli Stati Uniti settentrionali e, si spera, nel Canada meridionale. Altri paesi da seguire non appena riceveremo l’approvazione normativa. “”

Elettrosmog, rilevamenti e schermature della tua casa: soluzioni per un risanamento elettromagnetico e una vita senza radiazioni dannose

AMERICA Già 3 collisioni nello spazio! La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha evitato di poco una collisione con detriti spaziali per la terza volta quest’anno. L’ISS ha utilizzato i propulsori di una nave da carico che era attraccata alla stazione insieme alla NASA e ai controllori di volo russi che lavoravano in tandem per evitare di entrare in collisione con un pezzo sconosciuto di detriti, ha detto la NASA. I detriti dovrebbero arrivare entro un miglio dalla stazione martedì intorno alle 18:21 ET, secondo la NASA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...