Virus, esposto in 12 Procure: indagate Burioni, “ipotesi notizie false, turba ordine pubblico per autorizzare il 5G” NOTIZIA ESCLUSIVA OASI SANA

“Pertanto, vista la tragica situazione sociale che si è venuta a creare, fiducioso del fatto che la giustizia possa ristabilire la verità dei fatti, si chiede l’intervento dell’Autorità Giudiziaria competente, al fine di valutare le condotte di quanti saranno ritenuti responsabili per legge per i fatti di cui al presente esposto, in particolare l’ipotesi della diffusione di notizie false atte a turbare l’ordine pubblico e le autorizzazioni alla sperimentazione 5G sugli esseri umani.” E’ la sintesi dell’esposto di 15 pagine depositato in questi giorni per chiedere alla magistratura di indagare sulla condotta del noto virologo Roberto Burioni, inflazionato a livello mediatico nei pareri scientifici su vaccinazioni, Covid19 e ora anche innocuità e sicurezza del 5G.

Luc Montagnier (premio Nobel medicina) in TV: “Covid19 e 5G andrebbe studiato, troppe antenne!” CLICCA QUI, GUARDA IL VIDEO

Notificato alle Procure della Repubblica di Catanzaro, Bari, Messina, Reggio Calabria, Milano, Napoli, Roma, Torino, Palermo, Cosenza, Brescia e Bergamo, in calce all’esposto c’è la firma di Giuseppe Reda, ingegnere ex ricercatore presso il Dipartimento di Chimica e Tecnologie Chimiche dell’Università della Calabria, autore anche di un altro esposto protocollato sull’ipotesi di correlazione tra il Covid19 e il 5G.

In esclusiva assoluta su OASI SANA, riportiamo alcuni passaggi salienti dell’atto in nostro possesso e notificato a 12 diverse procure:

Un Patto trasversale per la scienza, alla Statale i medici Roberto Burioni e Guido Silvestri presentano l’iniziativa voluta per promuovere la cultura scientifica, l’obiettivo è vigilare sull’operato dei politici e agire nella società affinché la cultura della scienza e il rispetto del metodo scientifico divengano un patrimonio comune del nostro Paese». Il Patto trasversale per la scienza punta a diventare una sentinella nei confronti della società, al fine di verificare che alla base di ogni decisione ci sia il rispetto delle evidenze scientifiche. (…)

Nel maggio 2016 Roberto Burioni, virologo presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, fu invitato in televisione a un popolare talk-show per un faccia-a-faccia con due oppositori dei vaccini – un ex dj, Red Ronnie, e un’attrice e personaggio televisivo, Eleonora Brigliadori. Il presentatore dedicò la maggior parte del tempo a disposizione alle due celebrità. Poi, a pochi minuti dalla fine, si rivolse a Burioni. Essendo consapevole di non aver tempo sufficiente per esporre le tradizionali argomentazioni statistiche e scientifiche, Burioni formulò il suo messaggio in maniera semplice e lineare: «La Terra è rotonda, la benzina è infiammabile, i vaccini sicuri ed efficaci. Tutto il resto sono solo pericolose bugie». «Fu un terremoto!», ricorda Burioni. Gli spettatori inondarono la direzione del talk-show con messaggi email, alcuni dei quali sottolineavano l’inopportunità per il servizio televisivo nazionale di avere invitato a parlare di medicina personaggi così male informati. (…)

E così cominciò l’inaspettata carriera social di Roberto Burioni. Dall’essere un apprezzato, ma poco conosciuto professore, in pochi anni Burioni è diventato una personalità mediatica di spicco e l’esperto difensore della Scienza su Internet. In uno stato in cui il Governo ha a volte sostenuto approcci medici di dubbia origine, come terapie con cellule staminali prive di qualsiasi evidenza scientifica, Burioni è divenuto uno schietto fautore della base scientifica delle vaccinazioni e di altri argomenti di interesse medico. (…)

3 febbraio 2020. Nel suo primo intervento alla trasmissione di Fabio Fazio parlando delle scelte prese in quel periodo Burioni dichiarava “Alcune scelte possono essere criticate, davanti all’emergenza ci sta la possibilità di sopravvalutare o sottovalutare. In una situazione come questa è immensamente meglio sopravvalutare. Il ministro ha atto bene ha intraprendere delle reazioni energiche. Io ritengo che in questo momento il rischio di contrarre il virus è zero, perché il virus non circola. (…)

08 marzo 202. Roberto Burioni ancora una volta mette in guardia chi cerca di sminuire la pericolosità del Covid-19 “Paragonare questo virus ad un’influenza e come paragonare un petardo ad una bomba a mano. Questo virus non è influenza, è sotto gli occhi di tutti centinaia di morti, reparti di rianimazione strapieni.” (…)

05 aprile 2020. Il virologo Roberto Burioni, ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, dice tutti i virus che conosciamo si trasmettono molto meno in estate, il virologo Guido Silvestri, ospite in collegamento è d’accordo e dice che i dati della pandemia sono difficili da spiegare se non si invoca un di fattore climatico e parla di gradiente nord – sud in riferimento all’Italia, poi dice che questo virus è difficile che andrà via completamente, si prenderà una vacanza d’estate e poi tornerà. Il virologo Roberto Burioni dice, in riferimento a un’agenzia che afferma che una tigre è stata trovata positiva, il virus viene dagli animali può anche tornare agli animali, penso che l’uomo l’ha trasmessa alla tigre. Alla domanda le onde 5G dei telefonini contribuiscono alla diffusione del virus? Sorridendo risponde no assolutamente no …diffondono la voce.”

Piano per riaprire l’Italia di Burioni e altri 11 scienziati: “Test a tappeto sulla popolazione asintomatica”Ecco come affrontare la fase 2: maxi-struttura per monitorare l’andamento del Coronavirus e rispondere in tempo reale. Il virologo Roberto Burioni e altri 11 scienziati indicano la strada per affrontare la fase 2 dell’epidemia da Coronavirus. La proposta che lanciano al governo di Giuseppe Conte è quella di creare una maxi-centrale in grado di monitorare in tempo reale l’andamento del virus e di circoscrivere immediatamente nuovi focolai di Covid-19. Per farlo saranno necessari migliaia di migliaia di test su tutta la popolazione, a partire dagli asintomatici. (…)

SOSTIENI OASI SANA

L'informazione libera e naturale di OASI SANA non ha finanziatori. Sostieni OASI SANA con una donazione.

€10,00

Le cinque regole enunciate da Burioni per la riapertura sono molto simile alle norme che dovranno seguire i supermercati nel momento in cui scatterà la fase due.

  1. Misurazione della temperatura all’entrata,
  2. Mascherine per tutti i lavoratori,
  3. Gel igienizzanti e disinfettanti per superfici,
  4. Distanziamento sociale evitando assembramenti in mense e spogliatoi,
  5. Smart working (…)

Ma saranno davvero scienziati quelli che ci barricano in casa? Se la scienza avesse detto davanti all’Aids che la soluzione era la castità di tutti, avrebbe ricevuto una pernacchia. Ma oggi davanti all’unica cosa ripetuta in tv sul coronavirus dai virologi, che è “restate a casa”, nessuno obietta o pretende qualcosa di più. Il presidente del Consiglio, i presidenti di Regione, tutti gli amministratori anche di fronte al prolungamento della clausura fino al 3 maggio spiegano: “ce l’ha detto la scienza”. Già, ma chi sono gli scienziati? i vari Roberto Burioni, Guido Silvestri, Fabrizio Pregliasco e tanti altre star della tv che in queste settimane hanno certificato tutto e il suo esatto contrario? Quelli delle mascherine non servono niente salvo poi dire che tutti debbono portare le mascherine? E’ scienza dire state lontani l’uno dall’altro? E’ scienza dire che i virus circolano? E’ scienza dire che i virus vanno in vacanza e poi ritornano? E’ scienza dire che l’uomo trasmette il virus a una tigre? E’ scienza dire che le onde 5G diffondono la voce?….”

RIPRODUZIONE CONSENTITA, CITANDO LA FONTE

3 commenti

  1. Dipende da quale scienza.La fisica-quantistica dice chiaramente che ognuno è creatore della propria realta’.
    Conseguentemente tutti hanno ragione e nessuno dovrebbe imporre la propria verita’.

    "Mi piace"

  2. Chiedetelo a Patrizia Gentilini se il 5G fa male e quindi avendo il sistema immunitario rovinato , se prendi il covid 19 reagisce bene organismo…o muori prima!! E non mi esprimo sui vaccini 😠ma di certo sti scienziati non sono mia madre..loro sono ATEI perché pensano solo ai soldi !(Di certo non ci vogliono bene. Io mi sento odiata dallo stato italiano, perché da quando sono nata mi ha reso la vita impossibile e infatti me ne andrò all’estero😛)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...