Norman Walker pioniere del Veg-crudismo, il genovese dei succhi e dell’Idrocolon che campò 99 anni (e 5 mesi !) – I RITRATTI di OASI SANA

walker (3)di Massimo Claudio Volpicelli

Suo il Norwalk Hydraulic Press Juicer, l’estrattore di succo per raccogliere più proprietà da frutta e verdura. Suo pure l’apporto alla nascita del movimento crudista- vegetariano. E pure l’affondo contro la putrefazione di proteine animali che, ristagnanti e putrefatte nel colon, sono causa di gravi problemi alla salute. Secondo di sei figli di genitori anglosassoni, suo padre era ministro battista scozzese, all’anagrafe statunitense risulta essere nato nel 1886 in Italia, a Genova: “Ogni organo, ghiandola e cellula del corpo è influenzato dalle condizioni del colon.”

walker (2)

Norman Wardhaugh Walker è stato un antesignano in molti ambiti. L’elisir di lunga vita lo spinse fino al 1985, alla conta di 99 anni e 5 mesi vissuti alla ricerca del benessere. “Se le feci nel colon sono putrefatte e fermentate, tutti gli elementi nutrizionali presenti in esso passerebbero nel sangue come prodotti inquinati, mentre quello che altrimenti sarebbe nutrizionale genererebbe la tossiemia, un condizione in cui il sangue contiene prodotti velenosi che sono prodotti dalla crescita di batteri patogeni o patogeni

 

“Le fibre agiscono nell’intestino come una scopa. Dopo aver viaggiato attraverso lo stomaco, il duodeno e oltre sette metri e mezzo di intestino tenue, queste fibre raggiungono il colon sotto forma di particelle microscopiche di cellulosa. Il colon tratta la cellulosa come fibra e la utilizza come tale. Senza fibre il colon, e l’intero corpo, non riuscirebbero a mantenersi in condizioni di salute.”

walker (4)

“Oggi chiunque non conosca il valore nutrizionale e terapeutico dei succhi di verdure e frutta fresche è deplorevolmente disinformato“.

 

Scrive di Walker Luciano Gianazza, già traduttore dei libri originali di Arnold Ehret (fautore del digiuno terapeutico, sua la dieta senza muco): “Da giovane, scoprì il valore di succhi vegetali, dopo essere guarito da ciò che lui stesso definiva un vero e proprio crollo fisico, in casa di una coppia di contadini nella campagna francese. Osservando la donna mentre pelava delle carote in cucina, notò l’umidità sul lato inferiore della buccia. Decise di provare a triturarle e ottenne la sua prima tazza di succo di carota“.

 

19-20 MAGGIO 2018

INTENSIVO MULTI-DETOX di OASI SANA

solo terapie naturali disintossicanti

 

E ancora: “Walker era a favore di una dieta basata esclusivamente su cibi crudi e freschi come verdura, frutta, frutta a guscio e semi. Considerava morti i cibi cotti e quindi insalubri, sostenendo che “mentre questi alimenti possono permettere di sopravvivere all’organismo umano, lo fanno a scapito della salute, che degenera progressivamente, e dell’energia e della vitalità”. Come i vegan consigliava di non mangiare carne, prodotti lattiero-caseari (ad eccezione del latte crudo di capra), pesce o uova“.

In lingua italiana sono disponibili tre libriccini coi preziosi consigli di Walker.

 

Riproduzione consentita, citando fonte e autore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...