Ecoriciclo organico, lode agli avanzi per riutilizzare (al meglio) 45 tipi di bucce

bucceee (2)

di Massimo Claudio Volpicelli

A dirla tutta, nella libreria di una casa a trazione sostenibile e biodegradabile, un libro così non può assolutamente mancare: si tratta di “Bucce, in cucina, in giardino, per la bellezza e l’igiene” (Edizioni Il Punto d’Incontro) scritto dall’eco-green Marie Cochard, appassionata del riciclo e autrice di una miscellanea di agevole lettura (corredata da splendide foto ben rilegate!) dove il ri-uso consapevole degli scarti da cucina sono i veri protagonisti di una seconda chance: ecco come riutilizzare e riciclare al meglio 45 tipi di bucce provenienti da frutta, verdura e ortaggi impiegati (di solito) nell’alimentazione.

EPI-300x250[1]

Baccelli, bucce, noccioli e torsoli possono essere le basi di invenzioni culinarie gustose ed ecologiche”, scrive la francese Cochard riportando una serie di casistiche sul riutilizzo, formando di volta in volta delle utili schede su come reinventare utili ausili per orto/terra, cosmesi, infusi/tisane e detergenti domestici.

bucceee (1)

Un esempio: l’arancia, di cui “spesso si utilizza la polpa e il succo dell’arancia, scartando la buccia, di cui ignoriamo le immense proprietà medicinali. L’esperidina che contiene (nella scorza ce n’è il 20% in più che nella polpa) consente di ridurre il livello di colesterolo nel sangue, mentre la pectina (presente anche nella buccia) facilita la digestione e coccola la nostra flora batterica. In quanto alle vitamine (il cui tenore è nettamente superiore nella buccia), rafforzano il sistema immunitario! Preparate quindi regolarmente infusi a base di scorze d’arancia, per rafforzare l’organismo ed eliminare i grassi cattivi”.

bucceee (1)

Lo stesso può dirsi per l’albicocca, ideale per “preparare un liquore ‘casalingo’ ai noccioli di albicocca, tagliate le albicocche a quarti. Mondate le mandorle. Tritatele. In un vaso mettete: pezzetti di albicocca, mandorle tritate, cannella, zucchero, noccioli e alcol. Lasciate riposare per dieci giorni circa. Togliete i pezzetti di albicocca e filtrate il liquido per eliminare aromi, mandorle e noccioli. Tornate a versare la frutta e l’alcol in una bottiglia per una quindicina di giorni, non dimenticando di agitare regolarmente. Filtrate e gustate!”

 

ACCRESCI LA TUA CONSAPEVOLEZZA,

SOSTIENI OASI SANA

(clicca e scopri come fare)

 

La bandiera (ideale) sventolata in questo libro è la bellezza degli avanzi. “A casa abbiamo la tendenza a buttare tutti gli scarti. Ma per quale motivo?”, si domanda l’autrice, fautrice del fai-da-te,e di fatto, che cos’è uno scarto? Riteniamo a torto che lo scarto sia soltanto la buccia di una verdura o di un frutto. In realtà, la parola ‘scarto’ racchiude l’insieme delle componenti dell’ingrediente: buccia, torsolo, semi, nocciolo, foglie, baccelli, steli, gambi, rametti e altre parti residue. Cosa ancora più sorprendente, quasi tutti questi elementi racchiudono preziosi punti di forza noti come ottimi alleati per la casa, il giardino, la bellezza e la salute! Dalla buccia della banana ai semi del melone, gettiamo tantissimo cibo assolutamente commestibile e traboccante di sostanze nutritive”.

ooooooobioriposo

Il volume, che si presta a diventare un vero e proprio manuale per re-inventare non solo il proprio ambiente domestico, è impreziosito da significative testimonianze d’oltre Alpe, come il caso della cosiddetta ‘frutta fwee’, cioè della pelle (la buccia) della frutta trasformata in deliziosa golosità (il libro dice che solo in Francia quasi il 45% della frutta finisce in spazzatura: che spreco!). “E se offrire una seconda vita ai propri ‘scarti0 alimentari fosse un nuovo eco-gesto? Buono per la salute e per il pianeta, il riciclo oggi entra in cucina, in giardino, nel soggiorno e in bagno!

Riproduzione consentita, citando fonte a autore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...