5G al bivio? Kennedy: “Vittoria storica in tribunale, lo Stato non protegge i cittadini, fa il business dell’industria”

Storico verdetto, destinato a riscrivere la storia del 5G e dell’inquinamento elettromagnetico nel pieno lancio dell’Internet delle cose in America come nel resto del mondo. La Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Circuito del Distretto di Columbia ha appena emesso una sentenza che sta facendo il giro del mondo contro la Federal Communications Commission (FCC) per aver deliberatamente ignorato la letteratura biomedica e le evidenze scientifiche sui pericoli e danni da elettrosmog.

5G, la popolazione non è protetta! USA, sentenza storica: ‘posizione arbitraria’ e antiscientifica, condannata l’agenzia delle comunicazioni americane

Dopo l’esultanza nelle dichiarazioni all’Environmental Health Trust, adesso è la volta del Children’s Health Defense (CHD, lunedì 16 Agosto 2021 prevista conferenza stampa) per voce anche del suo presidente Robert F. Kennedy Jr, nipote dell’indimenticato presidente americano assassinato nel 1963, avvocato nella causa appena chiusa con un verdetto che fa vacillare il 5G e tutta l’industria delle telecomunicazioni. “La decisione della corte – soddisfatto dichiara Kennedy Jr- – espone la FCC e la FDA come agenzie prigioniere che hanno abbandonato il loro dovere di proteggere la salute pubblica a favore di una crociata risoluta per aumentare i profitti dell’industria delle telecomunicazioni“. L’avvocato capo di CHD per il caso contro la FCC, Scott McCollough, un avvocato di diritto amministrativo e delle telecomunicazioni che ha rappresentato i firmatari nell’udienza , ha dichiarato:

Questa è una vittoria storica. La FCC dovrà riaprire il procedimento e per la prima volta confrontarsi in modo significativo e responsabile con la grande quantità di prove scientifiche e mediche che dimostrano che le attuali linee guida non proteggono adeguatamente la salute e l’ambiente“.

La decisione della corte ha continuato a dire:

 “… la FCC ha completamente omesso di riconoscere, per non parlare di rispondere, ai commenti riguardanti l’impatto delle radiazioni RF sull’ambiente… Il record contiene prove sostanziali di potenziali danni ambientali.”

I firmatari del caso hanno presentato 11.000 pagine di prove di danni causati dal 5G e dalla tecnologia wireless che la FCC ha ignorato, comprese le prove di una malattia diffusa già esistente.

L’avvocato Dafna Tachover, direttore del 5G and Wireless Harms Project di CHD, che ha avviato e guidato il caso per CHD, ha dichiarato:

“La FCC dovrà finalmente riconoscere l’immensa sofferenza dei milioni di persone che sono già state danneggiate dall’incapacità senza precedenti della FCC e della FDA di proteggere la salute pubblica. Finalmente la verità è fuori. Spero che a seguito di questa decisione, la FCC farà la cosa giusta e fermerà qualsiasi ulteriore dispiegamento del 5G”.

Kennedy Jr. dalla manifestazione di Berlino: “pandemia pianificata, useranno il 5G per controllarci”

La sentenza del tribunale è stata una decisione del gruppo di due a uno. Il giudice Robert Wilkins ha scritto l’opinione della maggioranza. Il giudice Patricia Millett si è unito a lui e il giudice Karen Henderson, che ha presieduto il pannello, ha espresso un dissenso. Il presidente del CHD Mary Holland ha dichiarato: “La decisione della Corte d’Appello degli Stati Uniti nel caso di CHD contro la FCC riafferma la mia fiducia nella magistratura. In questi giorni caotici, i tribunali possono ancora sperare in decisioni sobrie secondo lo stato di diritto. Attendo con impazienza l’azione della FCC in conformità con la sentenza del tribunale”.

Questo caso storico è stato presentato da CHD il 2 febbraio 2020. Il caso ha contestato la decisione dell’agenzia di non rivedere le sue linee guida sulle emissioni a radiofrequenza (RF) di 25 anni che regolano le radiazioni emesse dai dispositivi con tecnologia wireless (come le telefoni e iPad) e infrastrutture (torri cellulari, Wi-Fi e contatori intelligenti) e di promulgare linee guida biologiche e basate sull’evidenza che proteggano adeguatamente la salute pubblica.

Nel 1996, la FCC ha adottato linee guida che proteggono i consumatori solo dagli effetti negativi che si verificano a livelli di radiazioni che causano effetti termici (cambiamento di temperatura nei tessuti), ignorando prove sostanziali di danni profondi da radiazioni RF pulsate e modulate a livelli non termici. La FCC non ha rivisto le sue linee guida o le prove da allora, nonostante le chiare prove scientifiche di danni e tassi crescenti di malattie legate alla radiofrequenza.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "Children's Health Defense PRESS CONFERENCE CHD V. FCC We Won! HISTORIC DECISION: Court ruled that the FCC failed to consider evidence of 5G & wireless harms. JOIN OUR PRESS CONFERENCE: Monday, August 16, 10:00 am PT 1:00 pm ET Participants: Attorneys Robert F. Kennedy, Jr., Scott McCollough, Dafna Tachover & Mary Holland Register: ChildrensHealthDefense.org/5g-we-won"

Nel 2012, il Government Accountability Office of Congress ha pubblicato un rapporto in cui raccomandava alla FCC di rivalutare le sue linee guida. Di conseguenza, nel 2013 la FCC ha pubblicato un’inchiesta per decidere se le linee guida dovessero essere riviste. Ha aperto il docket 13-84 per consentire al pubblico di inviare commenti.

Migliaia di commenti e prove scientifiche di scienziati, organizzazioni mediche e medici, così come centinaia di commenti di persone che si sono ammalate a causa di queste radiazioni, sono stati archiviati a sostegno delle nuove regole. Tuttavia, il 4 dicembre 2019, la FCC ha chiuso il docket e ha pubblicato la sua decisione , affermando l’adeguatezza delle sue linee guida senza un’adeguata valutazione dei commenti o delle prove.

La causa, chiamata Petition for Review , sostiene che la decisione dell’agenzia è arbitraria, capricciosa, non basata su prove, un abuso di discrezione e in violazione dell’Atto sulle procedure amministrative (APA).

Alla causa di CHD si sono uniti nove singoli firmatari. I firmatari includono il professor David Carpenter MD, uno scienziato di fama mondiale ed esperto di salute pubblica che è co-editore del Rapporto BioInitiative , la revisione più completa della scienza sugli effetti della radiofrequenza; medici che vedono la malattia causata dalle radiazioni wireless nelle loro cliniche; e una madre il cui figlio è morto per un tumore al cervello correlato al cellulare.

La causa di CHD è stata depositata presso la Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Nono Circuito. Tuttavia è stato trasferito alla Corte d’Appello degli Stati Uniti per il circuito DC dove è stato unito a una causa simile intentata dall’Environmental Health Trust e Consumers for Safe Cell Phones. La memoria principale e la memoria di replica sono state depositate congiuntamente da tutti i ricorrenti.

IL LIBRO INCHIESTA CHE INCHIODA LA VERITA’ SUI LATI OCURI DEL 5G, ACQUISTALO CON SCONTO 10% OASI SANA

Un commento

  1. È ora che qualcuno faccia chiarezza verso tutto questo ne sono contenta di quanto risvolto importante spero vivamente che il G5 venga fermato non si può lasciare passare tutto e intanto il pianeta e le persone continuano ad ammalarsi e morire.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...