No Paura Day in piazza a Pescara, Katia Serra: “5G è un attacco all’umanità, restiamo decisi a contrastarlo!” VIDEO, FOTO

Si è svolto ieri a Pescara il No Paura Day, promosso in piazza da Liberiamo L’Italia Abruzzo e R2020 Chieti. Sul palco è salita anche Katia Serra, naturopata e attivista di Stop 5G Abruzzo dell’Alleanza Italiana Stop 5G. Ecco il testo del suo discorso insieme al video completo dell’intervento pronunciato davanti ai manifestanti adriatici.

Grazie a tutti voi di essere qua a sostenere con forza e dignita’ il diritto di ogni umano a rimanere tale e LIBERO! 5G,definito internet delle cose ,perche’ capace di interconnettere MILIARDI di oggetti, come automobili, lavatrici, frigoriferi, dove ognuno di loro conterra’ antenne e microchip che saranno connessi in modalita’ Wirless ad Internet. .5G Tecnologia wirless di telefonia mobile di quinta generazione, ma non è la semplice evoluzione di una tecnologia, è molto di più:

• Almeno un milione di nuove antenne,

• limiti soglia d’irradiazione elettromagnetica da far schizzare i limiti da 6 a 61 V/m.

• Satelliti in orbita a coprire le stelle,

• droni in cielo,

• automobili, bus, metro, treni senza conducente,

• case domotiche per elettrodomestici intelligenti, col frigorifero che in piena autonomia ordinerà per noi.

• E poi turismo virtuale,

• posti di lavoro umani sostituiti da robot,

• didattica robotica nelle scuole,

• moneta elettronica,

• credito sociale e riconoscimento facciale per geolocalizzazioni e tracciamenti multipli e continuativi.

Saremo circondati da una interminabile area WIFI di radiofrequenza sovrapposte, multiple, cumulative, che avvolgeranno il nostro Pianeta, in una gigantesca cappa elettromagnetica, UNICA NELLA STORIA DELL’UMANITA’. Noi, di Alleanza Italiana STOP5G grazie alle continue e capillari azioni su tutto il territorio nazionale, abbiamo ottenuto tantissimi risultati importanti, tra questi , importantissimo, che oltre 600 Comuni STOP5G, 20 in Abruzzo, hanno emanato comunicati di sospensione per l’installazione di antenne 5G,tra cui annoveriamo 400 ordinanze, che il Governo Conte ha poi invece azzerato con un colpo di spugna, depauperando i Sindaci dei loro poteri sanciti dalla legge, svilendoli nelle loro più nobili funzioni nella Tutela della Salute Pubblica. È nel decreto Semplificazioni il più vile atto di sottomissione dei diritti sanciti dalla Costituzione votato il 10 settembre 2020.

Ma alcuni sindaci, come Domenica Spinelli sindaco di Coriano e Franca Biglio presidente dell’ Associazione Italiana Piccoli Comuni in Italia, non hanno mai demorso, continuando con tenacia e perseveranza a lottare in prima linea ,costituendo una rete per i sindaci per la moratoria 5G, nonostante il depauperamento dei loro poteri, sviliti dal decreto semplificazioni, e si sono battuti in tribunale, vincendo cause che molti avrebbero definito impossibili perche’ contro le grandi multinazionali di telefonia come Wind, Iliad, Vodafone, Tim . E’ infatti dell’ultima ora, la notizia che il Tar di Lecce ha dato ragione al sindaco di Fasano contro Wind TRE ,per l’installazione di una nuova antenna nel loro territorio. Ma tanti altri esempi ci confortano, anche nella nostra bella terra D’Abruzzo, e precisamente nella zona di Torano dove, nei giorni scorsi, infatti, il Tar dell’Aquila con due diverse sentenze ,ha rigettato il ricorso della Iliad che aveva programmato la collocazione di due diversi impianti. Uno a Villa Bizzarri, in una zona a ridosso dei vigneti. L’altro nel centro storico, in corso Umberto I. In entrambi i casi in aree private.

CLICCA SOTTO – GUARDA IL VIDEO

FACCIAMO APPELLO A TUTTI I SINDACI ITALIANI.QUELLI CHE IN UN PRIMO MOMENTO HANNO ADERITO ALLA SALVAGUARDIA DELLA SALUTE PUBBLICA, EMANANDO ORDINANZE STOP 5G, ED ORA INVECE NEMMENO CI PROVANO A CONTRASTARE L’AVANZATA DI QUESTI COLOSSI, PORTATORI DI TSUNAMI ELETTROMAGNETICI. PRENDETE ESEMPIO DAI VOSTRI COLLEGHI CHE INVECE CONTINUANO A LOTTARE E VINCERE IN TRIBUNALE A TUTELA DEI CITTADINI .In Italia, nel frattempo, per facilitare ancor più la diffusione del 5G, ora nel Piano Nazionale di Ripresa il Governo Draghi investe 40,73 miliardi di euro sul digitale, ma senza recepire l’invito della Commissione Parlamentare, di aumentare di 110 volte l’emissione elettromagnetica delle antenne di telefonia mobile. Quindi, per ora, niente 61 V/m e nessuna revisione dei limiti soglia nella media di 6 V/m, esattamente come richiesto dall’Alleanza Italiana Stop 5G, nella petizione da quasi 64.000 firme, nelle manifestazioni di piazza, nell’appello ai parlamentari ,e nella staffetta virtuosa di sciopero della fame ad oltranza. Pensate pero’ che in data 22 Aprile e’ stato raggiunto un numero di 420 satelliti per la sperimentazione, da parte dell’Aeronautica militare americana, che sta comunicando con 10 stazioni terrestri americane collaudando i propri aerei. Il pentagono sta sperimentando dei palloni di sorveglianza, Facebook ha in programma di lanciare migliaia di satelliti, Google ha in orbita 200.000 palloni, Amazon ne ha 578 , ma in programma ne ha 3.336,la Russia ne ha 640,il Canada 512 per il 2021,il Regno Unito ha piani per 5.200 satelliti. Quindi restiamo vigili, attenti, presenti e decisi a contrastare ogni prossimo tentativo di innalzamento dei limiti cautelativi.

Un’azione attenta va rivolta ai malati di elettrosensibilità e sensibilità chimica multipla , ai portatori di pacemaker, ai piu’ fragili, ai bambini, ai malati anziani, e per fortuna sempre più medici ne stanno prendendo coscienza. Cogliamo quest’occasione partecipativa per rinnovare l’invito, più volte inviato, al Presidente della Regione Marsilio, a calendarizzare la Risoluzione per il riconoscimento di queste patologie in Regione Abruzzo confidando nel suo più profondo senso di responsabilità e augurandoci che nel più breve tempo possibile possa essere restituita agli affetti da elettrosensibilità e sensibilità chimica multipla, quella dignità troppo a lungo disattesa e quel giusto riconoscimento di diritti ,che dovrebbe essere garantito ad ogni cittadino. Siamo sempre piu’ connessi, ma siamo sempre piu’ lontani dagli altri e da noi stessi. Ascoltiamo ed ascoltiamoci, perche’ consapevolezza, comprensione e condivisione ci sancisce umani , vicini gli uni agli altri, con sentimenti ed emozioni, e ci rende uniti in un abbraccio che risana i dolori, le paure, e richiama la forza di lottare insieme per rimanere umani ed uniti e soprattutto LIBERI, GRAZIE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...