Francia, blitz di attivisti Stop 5G davanti ai negozi: “non comprate oggetti connessi al 5G, boicottate robot domestici”

Francia, città di Albi, 50 mila abitanti nella regione dell’Occitania. Un blitz in piena regola degli attivisti dell’associazione non violenta e apartitca Exit 5G, nata nel 2016 dalle lotte dei cittadini contro installazioni e pulsazioni degli Smart Meter nelle case. Prima l’occasione dell’ultimo Black Friday, poi il lancio commerciale Signor Connect, l’anti-Bimby, il robot da cucina del marchio Silvercrest messo in vendita presso la catena tedesca di supermercati Lidl.

Domenica con pettorine arancioni, bandiere rosse e striscioni con la richiesta di uscire dal 5G, ma soprattutto l’invito ai consumatori di non acquistare oggetti connessi, cioé nulla dell’Internet delle cose previsto per la casa domotica, tutt’altro che intelligente, ma pericolosa per la salute. “Questo robot connesso è stato lanciato in Francia il 3 giugno scorso – afferma Exit 5G in una nota stampa – abbiamo informato le 60 persone pronte per l’acquisto di questo oggetto connesso, davanti al negozio, delle problematiche, consigliando di non connettersi a internet con il tablet integrato sul dispositivo e di boicottare l’acquisto di oggetti connessi che vanno pienamente a funzionare grazie alla velocità della 5G.”

Durante il blitz stop 5G di Albi sono stati distribuiti un migliaio di volantini. Azione replicata poi a Tolosa, dove il lancio del 5G è previsto nei prossimi sei mesi.

RIPRODUZIONE CONSENTITA, CITANDO LA FONTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...