Milano, c’è lo Yoga Festival per bambini

YOGAFESTIVAL BIMBI, unico evento di Yoga in Italia pensato per i bambini e i loro genitori, torna l’11 e 12 maggio 2019 a Milano, al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, Spazio Cavallerizze (ingresso da Via Olona 6 per chi si registra online).

Giunto alla sua 4a edizione l’appuntamento, ideato da YogaFestival – il più importante e autorevole network sullo Yoga in Europa – ha attirato in questi anni un pubblico crescente di mamme attente al benessere dei propri figli e incuriosite dai grandi benefici che lo Yoga può avere sullo sviluppo psico-fisico ed emotivo dei bambini.

“YogaFestival Bimbi è unico nel suo genere. Un evento dedicato alla didattica dello yoga dove, attraverso un approccio giocoso e divulgativo e molti laboratori e linguaggi, ci impegniamo a trasmettere ai più piccoli concetti importanti come autostima, rispetto, equilibrio, capacità di valutare, oltre che amore per la condivisione e l’accettazione. In pratica, aiutiamo i nostri bimbi a trovare il meglio che c’è in loro facendoli giocare, divertire, sperimentare e…condividere. Lo yoga allora diventa uno strumento insostituibile per imparare a gestire situazioni difficili come bullismo, aggressività, depressione, apatia. Il lavoro di gruppo inoltre sostiene e spinge i bimbi allo stare insieme senza giudizio né competizione, come lo yoga insegna”, ha sottolineato Giulia Borioli, presidente e fondatrice di YOGAFESTIVAL e YOGAFESTIVAL BIMBI.

Nell’edizione 2019 di YogaFestival Bimbi saranno 72 i laboratori tenuti da scuole e insegnanti specializzati con alcune novità: domenica, 5 classidi Yoga in gravidanza per future mamme, da sempre YogaFestival consiglia per la pratica dello Yoga; per i nonni, una classe di Yoga sulla Sedia, consigliata dai 70 anni in su, perché lo yoga non ha età e perché, si sa, i nonni amano fare attività insieme ai propri nipotini; l’Indian Jungle”, in collaborazione con il Matha Gitananda Ashram, per comprendere giocando le origini dello yoga; un incontro dedicato alle adolescenti – purché accompagnate dalle proprie mamme – in cui, guidate dalla Luna, seguiranno un percorso di scoperta e accettazione del loro corpo che cambia e cresce.

Ospiti speciali Emanuela Nava, una delle più importanti scrittrici italiane per l’infanzia, che presenterà  la sua raccolta di storie “Dall’India il respiro dei bambini del Mondo”;  Giulia Orecchia, illustratrice, 3 volte vincitrice del prestigioso Premio Andersen, che terrà il laboratorio “Gufi, colori e Yoga!”, dove insieme ai bimbi trasformerà la mascotte del festival, il Gufetto (del quale è autrice) in bellissime marionette pronte a fare yoga sotto la guida dei piccoli yogini partecipanti. 

Fra le altre attività previste: Asana per i piccoli, Baby Mindfulness, l’Angolo dei Morbidosi, Yoga per mamma e bebè, Musicoterapia dedicata ai piccolissimi, meditazione e uno “Speciale Yoga per le mamme e i papà” con corsi e incontri per i genitori di piccoli yogini. Non mancheranno, come sempre, la Merenda Collettiva, la Libreria Baby, un Punto Ristoro e un PitStop Bebè.

Per due giorni lo Yoga diventa un gioco magico e affascinante che attraverso asana, favole, mandala, mindfulness e condivisione avvicina i piccoli ai valori positivi di questa disciplina millenaria, riconosciuta dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità proprio per il benessere che può regalare (fin da piccoli) a chi la pratica, con conseguenti risvolti positivi per l’intera società:  in crescita in tutto il mondo, sta conquistando anche le scuole come strumento per migliorare l’apprendimento, insegnare l’empatia e combattere i fenomeni di bullismo e aggressività.

All’inizio di quest’anno, il Governo Inglese ha deciso di introdurre la Mindfulness nel programma di studio di 370 scuole come leva per migliorare il benessere degli alunni e la loro capacità di gestire le emozioni e, secondo l’ultimo report di fine 2018 del National Center for Health Statistics del CDC– Centers for Disease Control and Prevention (il più importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti) nell’ultimo anno il numero di bimbi e ragazzi americani fra i 4 e i 17 anni che praticano yoga e meditazione è cresciuto del 5% nel primo caso e del 3% nel secondo rispetto al 2012.

Non-religioso, apolitico, adattabile ad ogni genere di società, lo Yoga è praticato oggi negli USA da 35,2 milioni di adulti e da 4,9 milioni di bambini e ragazzi (fonte: CNN/CDC) e da oltre 2,5 milioni di persone in Italia ed è sempre maggiore l’interesse scientifico e pedagogico verso il contributo che può dare nel favorire una crescita sana ed equilibrata dei bambini: ai già citati benefici si aggiungono il miglioramento della capacità di concentrazione con conseguenti vantaggi nell’apprendimento; il nutrimento dell’intelligenza razionale ed emotiva e il miglioramento dell’equilibrio e dell’elasticità del fisico. 

RIPRODUZIONE CONSENTITA, CITANDO LA FONTE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...