Vaccini, esplode la battaglia dei manifesti (tra propaganda e contro-informazione). E sul caso Ricciardi il Codacons ricorre all’anti-corruzione

vax (4)

di Massimo Claudio Volpicelli

“Noi non ci tiriamo certo indietro di fronte alla tracotanza, all’arroganza e ai metodi intimidatori usati dall’Ordine dei Medici di Como sui manifesti che hanno invaso alcune città italiane, ben accolti dal Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute. Per questo diamo il via ad una campagna di contro manifesti e contro informazione. Ma noi non siamo come loro, non minacciamo, non bullizziamo. Usiamo invece e loro stesse parole per mettere in evidenza tutte le incongruenze dell’approccio che lo Stato (che dovrebbe tutelare tutti) dimostra quando si tratta di curare gli interessi di pochi.” E’ quanto afferma in una nota SìAmo, forza politica extraparlamentare fondata in opposizione al Decreto (poi legge) Lorenzin sull’obbligo vaccinale in età pediatrica.

vax (1)

SOSTIENI OASI SANA

informazione libera e naturale

vax (6)

La campagna di controinformazione di SìAmo punta ad evidenziare il dato dei medici vaccinati (solo il 15% stando ad una dichiarazione resa all’ANSA dall’Istituto Superiore di Sanità) e parte in risposta alla campagna di comunicazione sociale pro vaccini promossa dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Como dal titolo “Ascolta il consiglio del tuo medico: VACCINATI“. Quest’ultima, puntando sull’esclusione evidenziata dall’espulsione nelle scuole dell’infanzia per i bimbi non vaccinati, dai gruppi di libera scelta viene accusata di istigazione alla discriminazione ed esclusione sociale di minori. Intanto, tra social e cartelloni stradali, in Italia impazza la battaglia delle maxi-affissioni in tema di profilassi vaccinale.

Infine, dopo l’inchiesta televisiva de Le Iene sull’ipotesi di conflitti d’interesse di Walter Riccardi (Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità) il Codacons attacca sui presunti rapporti con le case farmaceutiche e, pubblicando un dossier d’inchiesta dopo la diffida all’Autorità Nazionale Anticoruzione, afferma: “il Codacons presenta oggi una diffida urgente all’Anac e pubblica tutti i rapporti intercorsi tra Ricciardi e le aziende farmaceutiche produttrici di vaccini. Nell’istanza presentata all’Autorità Anticorruzione, il Codacons chiede all’Anac di pronunciarsi con urgenza sulla possibile incompatibilità di Walter Ricciardi tenendo conto dei rapporti intercorsi tra lo stesso e l’industria farmaceutica dei vaccini e delle prove depositate agli atti dall’associazione. Tra le iniziative a cui il Prof. Ricciardi ha preso parte a vario titolo mentre era a capo dell’ISS come Commissario straordinario e da cui emergono anche transazioni direttamente a favore del prof. Ricciardi da parte di note case farmaceutiche produttrici di vaccini”.

Riproduzione consentita, citando fonte e autore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...