Renate Holzeisen si candida con VITA e la lista vola al +25% tra le forze del dissenso (sondaggio Byoblu)

Da difensore di tanti sanitari sospesi dal proprio lavoro, di genitori che si sono opposti al trattamento dei sieri sperimentali sui propri figli, ma soprattutto da cittadina italiana ho deciso di candidarmi con la lista VITA. Perché nasciamo per vivere una VITA libera, dignitosa e dunque umana: negli ultimi due anni e mezzo i nostri diritti sono stati continuamente violati in maniera gravissima.” Attraverso un video messaggio, con queste parole Renate Holzeisen ha ufficializzato la candidatura alla Camera dei Deputati nella lista politica VITA, presieduta dall’On. Sara Cunial e nata per unire le forze coerenti del dissenso e della resistenza italiana in vista delle prossime elezioni del 25 Settembre 2022. “L’imposizione diretta ed indiretta del trattamento con i sieri sperimentali, con i lockdown, con l’obbligo di portare la museruola e altre misure sfornite di evidenza scientifica ci hanno segnati – prosegue l’avvocato sudtirolese patrocinante in Cassazione e giurisdizioni superiori – nel frattempo siamo stati portati anche in un conflitto bellico nel quale il popolo italiano non ha alcun interesse.”

Nota per aver preso parte a numerose manifestazioni promosse nelle varia piazze d’Italia dissenti, negli ultimi tempiRenate Holzeisen è salita alla ribalta del grande pubblico per via anche di un durissimo confronto televisivo avuto con l’infettivologo Matteo Bassetti. Non solo, in una dossier legale prodotto per la Commissione Affari costituzionali del Senato, la Holzeisen ha poi definito l’obbligo vaccinale una violazione del Codice di Norimberga: “allo stato attuale non esiste alcun farmaco autorizzato nell’UE e in Italia, neanche in via condizionata, per la prevenzione delle infezioni da SARS-Cov-2” 

Dopo l’annuncio delle candidature di Stefano Montanari ed Antonietta Gatti e forte del sostegno di Enrico Montesano e Gianni Rivera, a pochi giorni dalla costituzione la lista VITA sta già conquistando i favori degli elettori. Secondo un sondaggio condotto su poco meno di 30.000 preferenze e reso noto oggi dal canale televisivo Byoblu, tra le cosiddette liste ‘anti-sistema’ VITA risulta infatti al secondo posto con il 25,03% dei consensi.

5 commenti

  1. In un momento di crisi politico culturale come questo dove questo Governo con il continuo vilipendio dei diritti umani e continuo stupro della costituzione ha portato odio e guerra nella vita degli italiani, mi sarei aspettato un maggior senso di responsabilità da parte di tutti i movimenti del dissenso che avrebbero dovuto coagularsi in in fronte comune o per lo meno in gruppi meno frammentati.

    Tuui i gruppi che hanno appoggiato in qualche modo le azioni del governo, vanno denunciati e portato il loro dualismo al giudizio di tutti.

    Per ora VITA sembra la più trasparente, segue Italexit, questi due gruppi almeno, dovrebbero unirsi in un sol fronte.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...