Il Governo cala la maschera: Ucraina, per l’Italia il 5G è un’arma di guerra, “di sicurezza e difesa nazionale” – NOTIZIA ESCLUSIVA OASI SANA

Ai fini dell’esercizio dei poteri speciali di cui al presente articolo, costituiscono attività di rilevanza strategica per il sistema di difesa e sicurezza nazionale i servizi di comunicazione elettronica a banda larga basati sulla tecnologia 5G.” Il Governo ha calato la maschera, chiarendo come il 5G non sia esclusivamente l’avanzamento di un nuovo standard di telefonia mobile, trattandosi per altro dell’Internet delle cose e non certo dei telefonini, ma una vera e propria arma di guerra, di difesa e sicurezza nazionale. E’ scritto nero su bianco all’art. 27 (Ridefinizione dei poteri speciali in materia di comunicazione elettronica a banda larga basati sulla tecnologia 5G e cloud) contenuto nella bozza del pre-Consiglio dei Ministri del 18 Marzo 2022 dal titolo MISURE URGENTI PER CONTRASTARE GLI EFFETTI ECONOMICI E UMANITARI DELLA CRISI UCRAINA, dove la guerra è condotta con missili e droni killer. Ma in Italia, per ora, la guerra è concentrata sul cosiddetto spazio cibernetico. “Il gruppo di coordinamento – si legge nella bozza di Palazzo Chigi trattando di dati riservati – si avvale anche del Centro di valutazione e certificazione nazionale (CVCN), istituito presso l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale, e delle articolazioni tecniche dei Ministeri dell’interno e della difesa, per le valutazioni tecniche della documentazione relativa al piano annuale“.

La bozza del pre-Consiglio dei Ministri parla anche di Cybersicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici e degli approvvigionamenti, chiarendo come “al fine di prevenire pregiudizi alla sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, derivanti dal rischio che le aziende produttrici di prodotti e servizi tecnologici di sicurezza informatica legate alla Federazione Russa non siano in grado di fornire servizi e aggiornamenti ai propri prodotti appartenenti alle categorie individuate al comma 3, in conseguenza della crisi in Ucraina, le medesime amministrazioni procedono tempestivamente alla diversificazione dei prodotti in uso“.

Di 5G come arma di guerra e di geopolitca digitale, se ne parla in  #STOP5G, salute, ambiente, geopolitica, privacy, transumanesimo e controllo sociale: libro-inchiesta sui lati oscuri del futuro digitale, l’ultimo libro del giornalista e scrittore Maurizio Martucci per Terra Nuova Edizioni, mentre sui video de La Casa del Sole Tv si trovano le interviste ai giornalisti Manlio Dinucci e Giancarlo Bugani, qui sotto riprese per quanti volessero approfondire questo lato oscuro del 5G, ora prepotentemente alla ribalta con lo scoppio della crisi russo-ucraina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...