Il mio telefonino mi fa ammalare? Cos’è l’elettrosmog? E il Li-Fi? E il cablaggio? Esistono alternative sicure? Tutto quello che c’è da sapere sul pericolo invisibile

di Arthur Firstenberg (autore del libro La tempesta invisibile, Bibliotheka edizioni)

Il mio telefonino fa male? Mi fa ammalare senza che me ne accorga? E il Wi-FI? Cos’è la tecnologia wireless? Le alternative sicure ci sono? Cos’è il Li-Fi? Domanda e risposta, un prontuario su tutto quello che c’è da sapere sul pericolo invisibile.

Che cos’è la tecnologia wireless?

La tecnologia wireless è qualsiasi mezzo per inviare informazioni o energia attraverso lo spazio senza fili. Include:

  • satelliti, radar, radio, televisione, ripetitori cellulari, telefoni cellulari, telefoni cordless, forni a microonde
  • contatori intelligenti, WiFi, Bluetooth, fitness tracker, orologi intelligenti, baby monitor
  • tastiere senza fili, mouse, stampanti, cuffie e altoparlanti, sistemi di sicurezza senza fili, chiavi per auto senza fili, apriporta per garage senza fili, caricabatteria senza fili, telecomandi, microfoni senza fili
  • Chip RFID nelle carte di credito e nelle patenti di guida, radio collari e chip in animali selvatici, bovini e animali domestici, chip negli elettrodomestici
  • apparecchi acustici wireless, dispositivi di ascolto assistito, pendenti di segnalazione medica, chip in impianti medici, pacemaker wireless
  • veicoli autonomi, droni e robot
  • numerosi altri dispositivi abilitati alla radio che stanno proliferando nel mondo di oggi

Ognuno di questi dispositivi, senza eccezioni, emette radiazioni.

Cosa c’è di sbagliato nella tecnologia wireless?

Sostituendo le radiazioni ai fili, nuotiamo in un oceano di campi elettromagnetici artificiali che interferiscono con la vita stessa. Stiamo in effetti fulminando noi stessi, i nostri bambini, i nostri animali domestici, gli insetti, gli uccelli, gli animali, gli alberi e le piante intorno a noi e tutta la creazione vivente. Stiamo uccidendo il nostro pianeta.

Si tratta di esposizione a lungo termine, giusto? Cancro che impiega anni per svilupparsi?

No. Gli effetti sono rapidi. La frequenza cardiaca cambia immediatamente. La glicemia aumenta in pochi minuti. Avere dispositivi wireless in casa interferisce con il sonno e la memoria. L’uso di un telefono cellulare distrugge le cellule cerebrali in pochi minuti o ore e può causare un ictus o un infarto. Gli studi dimostrano che anche il cancro può svilupparsi entro pochi mesi dalla prima esposizione. Quando un ripetitore cellulare viene acceso, gli uccelli lasciano immediatamente l’area. Gli insetti scompaiono. Anche le lumache e le lumache svaniscono. La maggior parte di questo non richiede tempo.

Quali tipi di radiazioni vengono utilizzati nella tecnologia wireless?

Tutte le frequenze di onde radio, microonde, radiazioni infrarosse, luce visibile, laser, onde sonore, persino radiazioni nucleari. La maggior parte dei dispositivi domestici utilizza il microonde.

Le radiazioni a microonde non sono naturali? Il microonde non viene dal sole e dalle stelle?

Quasi tutta la radiazione che riceviamo dall’universo è la luce e il calore del sole, non la radiazione a microonde. La radiazione a microonde che una persona riceve da una torre cellulare media è milioni di volte più forte di tutta la radiazione a microonde del sole e delle stelle. La radiazione a microonde che il cervello di una persona riceve dal proprio telefono cellulare è miliardi di volte più forte della radiazione a microonde del sole e delle stelle. E ad ogni particolare frequenza è trilioni di volte più forte della radiazione a microonde che riceve dal sole e dalle stelle a quella frequenza. E le deboli microonde del sole e delle stelle non sono pulsate e modulate. Sono le pulsazioni e la modulazione che causano gran parte del danno.

La luce e le microonde non sono entrambe elettromagnetiche? Quindi le radiazioni a microonde non sono sicure?

No. È come dire che l’arsenico è sicuro perché l’ossigeno e l’arsenico sono entrambi elementi, o che il cianuro è sicuro perché l’acqua e il cianuro sono entrambi sostanze chimiche. Ma l’ossigeno e l’acqua sono necessari per la vita, mentre l’arsenico e il cianuro sono veleni mortali. È lo stesso con la radiazione elettromagnetica. La luce visibile è necessaria per la vita. Le radiazioni a microonde sono un veleno mortale.

Le sostanze chimiche tossiche non sono più dannose delle radiazioni elettromagnetiche?

L’elettromagnetismo è più complesso e più fondamentale della chimica. L’elettromagnetismo modella il sole e le stelle. L’elettromagnetismo anima la vita. Dietro la chimica c’è l’elettromagnetismo. Non esiste una “forza chimica” nell’universo. Al di fuori dei nuclei atomici, c’è solo gravità ed elettromagnetismo. L’elettromagnetismo guida tutto ciò che vediamo, incluso noi stessi. La chimica è un effetto, non una causa.

Non riusciamo a trovare frequenze sicure? Non risolverà il problema?

Questo è guardare sia la tecnologia wireless che la vita in modo troppo semplicistico.

La maggior parte della tecnologia wireless ha un solo obiettivo: trasmettere informazioni ai computer, informazioni di grande complessità e varietà. Non è una radiazione semplice, costante di un’ampiezza e di una frequenza: tale radiazione non porterebbe alcuna informazione. Si tratta invece di molteplici grandi bande di frequenza, ciascuna divisa in centinaia, migliaia e milioni di frequenze individuali di tutte le diverse larghezze di banda, che si sovrappongono e interagiscono, pulsate a un’enorme varietà di intervalli, in un’enorme varietà di forme, modelli e durate, tutte nel mondo. Anche un singolo segnale proveniente da un singolo dispositivo ha una varietà di ampiezze, frequenze e pulsazioni, ed è modulato in modi complessi per trasportare tutte le informazioni necessarie per essere lette da un telefono cellulare o da un computer.

La vita deve anche trasportare un’enorme, quasi infinita complessità di informazioni nel suo sistema nervoso e nei suoi meridiani, e immagazzinare ed elaborare queste informazioni nelle sue cellule, organi e chakra, e nel suo DNA che è condiviso e fatto circolare tra trilioni di individui di 50 milioni di specie diverse, tutte collegate tra loro e con la terra, il cielo e l’universo in un grande circuito di energia e informazioni.

La nuvola artificiale di energia e informazioni sta interferendo, sopraffacendo e distruggendo i circuiti naturali e viventi di energia e informazioni. Non può essere altrimenti. 

E la LiFi? Se la luce è sicura, perché non usare la luce invece del microonde?

La luce è un nutriente. Lo assorbiamo con i nostri occhi e nel nostro sangue. È necessario per la salute. Regola i nostri bioritmi. Le piante verdi ne hanno bisogno per la fotosintesi. Assorbiamo più pulsazioni e frequenze di modulazione quando vengono trasportate nel nostro corpo dalla luce rispetto a quando vengono trasportate nel nostro corpo dalle microonde. LiFi è più dannoso per la vita del WiFi.

I telefoni cellulari sono molto più piccoli dei ripetitori. Non significa che sono più sicuri? Non significa che la radiazione non viaggia così lontano?

I telefoni cellulari e le torri cellulari emettono la stessa radiazione; la dimensione non c’entra nulla. La differenza principale è che una torre cellulare emette tanti segnali contemporaneamente quanti sono i telefoni cellulari che comunicano con essa in quel momento, mentre un telefono cellulare emette solo un canale vocale e un canale dati. Un ripetitore cellulare emette quindi una radiazione più forte di un telefono cellulare, ma quando raggiunge il tuo corpo, la sua radiazione è molto più debole della radiazione di un telefono cellulare che tieni in mano, vicino al tuo corpo. E un telefono cellulare emette segnali che un ripetitore non emette: Bluetooth, WiFi, GPS e altri segnali.

La radiazione di un telefono cellulare viaggia tanto quanto la radiazione di un ripetitore. Le radiazioni di un telefono cellulare raggiungeranno tutte le persone, animali, uccelli, insetti e piante in linea con esso, non importa quanto siano lontane. Raggiungerà una torre cellulare a 90 miglia di distanza. Raggiungerà un satellite a 22.300 miglia di distanza. Raggiungerà Marte a 200 milioni di miglia di distanza. Con 15 miliardi di dispositivi mobili sulla Terra, stiamo inquinando non solo le nostre case, i nostri quartieri e il nostro pianeta, ma l’intero sistema solare.

Il mio cellulare non mi fa ammalare. Perché dovrei smettere di usarlo?

Il tuo cellulare sta danneggiando la tua salute, che tu ne sia consapevole o meno. Sta danneggiando la tua barriera emato-encefalica, la barriera che mantiene batteri, virus e sostanze chimiche tossiche fuori dal tessuto cerebrale; la barriera che mantiene l’interno della tua testa a una pressione costante, impedendoti di avere un ictus. Poiché il tessuto cerebrale non ha recettori del dolore, possono verificarsi molti danni senza dolore. Invece, causerà perdita di memoria, difficoltà di concentrazione, ansia, depressione, disturbi del sonno e così via. Nei ratti, il danno alla barriera ematoencefalica può essere rilevato dopo appena due minuti di esposizione a un telefono cellulare. Dopo un’esposizione di due ore il danno è permanente. Non c’è motivo per cui sia diverso negli esseri umani.

Le radiazioni del tuo cellulare stanno anche rallentando il tuo metabolismo, la tua capacità di digerire zuccheri, grassi e proteine. Ciò provoca obesità o perdita di peso, a seconda del tuo corredo genetico. Provoca anche diabete, malattie cardiache e cancro. La tecnologia wireless è la causa di obesità, diabete, malattie cardiache e cancro più di qualsiasi altro fattore.

Le persone che sono consapevoli del danno in tempo reale sono le persone che possono sentirlo nel loro sistema nervoso o nel loro cuore. Questo è forse un terzo della popolazione. Per loro è come se venissero fulminati. E lo sono, ma lo sono anche tutti gli altri. I pochi che hanno sentito parlare di una cosa del genere si definiscono “elettrosensibili”. Chi non ne ha sentito parlare pensa di soffrire di ansia o di avere un disturbo neurologico o cardiaco.

Un telefono a conchiglia non è più sicuro di uno smartphone?

Entrambi sono digitali ed entrambi emettono radiazioni a microonde pulsate e modulate. E nonostante ciò che molte persone pensano, i telefoni cellulari possono emettere tante radiazioni, o più, degli smartphone. Ma la sicurezza non è determinata dal livello di potenza. Il danno alla barriera ematoencefalica è maggiore al livello di potenza più basso, almeno nei ratti da laboratorio. La larghezza di banda è più importante del livello di potenza. Gli smartphone utilizzano più larghezza di banda rispetto ai telefoni cellulari.

La conclusione è che i telefoni cellulari uccidono persone da quando sono stati inventati. In ogni città degli Stati Uniti in cui il servizio 2G “flip phone” è stato attivato per la prima volta nel 1996 o nel 1997, la mortalità è aumentata immediatamente, il giorno in cui è stato attivato in ogni città. E la salute generale della popolazione è stata danneggiata in modo permanente. Almeno diecimila americani sono morti a causa delle radiazioni entro tre mesi dall’attivazione del servizio 2G “flip phone” in varie città nel 1996 e nel 1997. È impossibile sapere se più persone siano morte a causa dei loro nuovi telefoni o dei nuovi ripetitori cellulari: il le radiazioni provengono da entrambi.

Un telefono cellulare non è sicuro da usare fintanto che lo tieni lontano dalla testa?

Circa 20 anni fa qualcuno iniziò a promuovere l’idea del “pennacchio vicino al campo” che avrebbe dovuto estendersi di sei pollici da un telefono cellulare e che se tenevi il telefono a più di sei pollici dalla testa, eri al sicuro. Questa è una finzione completa. Non esiste un “pennacchio” da campo vicino. Non esiste.

La regione molto vicina a una sorgente di radiazione, dove il campo elettrico e il campo magnetico sono separati e complessi, è chiamata campo vicino. Lo spazio molto lontano dalla sorgente, dove i campi elettrico e magnetico sono legati insieme e diminuiscono con la distanza, è chiamato campo lontano. I campi vicini e lontani si fondono l’uno nell’altro. Non c’è una linea di demarcazione dove uno si ferma e l’altro inizia. E non è certo vero che la radiazione si ferma a sei pollici. Se ciò fosse vero, le radiazioni non raggiungerebbero mai un ripetitore cellulare e il telefono non funzionerebbe. E se fosse vero per un cellulare, lo sarebbe anche per un ripetitore, che emette la stessa radiazione. Quindi un ripetitore sarebbe al sicuro se ti trovassi a più di sei pollici di distanza da uno. Che assurdo!

E il tuo corpo è un conduttore, quindi se tieni il telefono in mano, non importa quanto lontano dalla tua testa, le microonde vengono condotte nella tua mano e in tutto il tuo corpo, e il tuo braccio è un’estensione del telefono ed è parte dell’antenna radiante.

Se metti il ​​telefono su un tavolo di fronte a te e non lo tieni in mano, i microonde ti stanno solo irradiando e non vengono condotti dentro di te. Ma poiché per alcuni tipi di danno, ad esempio il danno alla barriera ematoencefalica, il danno aumenta con la distanza, anche questo non ti protegge.

Se i livelli di radiazioni dei telefoni cellulari e dei ripetitori cellulari fossero ridotti, non li renderebbe sicuri?

No. È il contenuto informativo, non il livello di potenza, a causare il danno. Un telefono cellulare espone il cervello a radiazioni a microonde a circa 10 milliwatt per centimetro quadrato. A livelli di potenza un trilione di volte inferiori, è stato dimostrato che le radiazioni a microonde influenzano l’ovulazione, il sistema immunitario, la crescita delle piante, le onde cerebrali umane e la struttura del DNA.

Non abbiamo bisogno di ulteriori studi prima di sapere se le microonde sono pericolose?

No. Avevamo già 10.000 studi nel 1980. Oggi abbiamo almeno 30.000 studi. Ci sono più studi che mostrano danni da microonde e radiazioni a radiofrequenza che da qualsiasi altro inquinante ad eccezione del fumo di tabacco e del mercurio.

Da quanto tempo va avanti? Da quanto tempo sappiamo che la tecnologia wireless è dannosa?

Da quando la tecnologia wireless è in circolazione. Alla prima manifestazione radiofonica pubblica di Marconi nella piana di Salisbury nel 1896, gli spettatori descrissero varie sensazioni nervose che provarono. Quando Marconi accese la prima stazione radiofonica francese a Wimereux, un uomo che viveva nelle vicinanze “irruppe con un revolver” perché le onde gli causavano forti dolori interni. La sera del 22 gennaio 1901, quando Marconi accese una nuova e più potente trasmittente sull’isola di Wight, la regina Vittoria, residente nell’isola, ebbe un ictus e morì. Nel giro di pochi anni, il 90 per cento delle api dell’isola era scomparso. Lo stesso Marconi soffrì di febbri ricorrenti da quando iniziò a sperimentare con la radio e per il resto della sua vita. Subì nove attacchi di cuore, l’ultimo lo uccide all’età di 63 anni. Anche prima di Marconi, nei primi anni 1890, Jacques-Arsène d’Arsonval pubblicò i risultati di esperimenti su esseri umani e animali che mostravano che le alte frequenze influenzano la pressione sanguigna e alterano profondamente metabolismo.

I funzionari delle società di telecomunicazioni sanno che i loro prodotti sono dannosi? Ci stanno facendo questo deliberatamente?

Usano tutti i telefoni cellulari come il resto del mondo e li negano tanto quanto tutti gli altri. La negazione, che scorre nel profondo della società, risale all’inizio dello sviluppo dell’elettricità nel 1700.

Tengo il telefono spento tranne in caso di emergenza. Questo non protegge me e gli altri?

Un telefono cellulare perde radiazioni da tutti i suoi circuiti risonanti, anche se è spento, fintanto che la batteria è al suo interno. Così fa un modem o un router con WiFi, purché sia ​​collegato. Ho misurato le radiazioni in uscita dai modem in cui il WiFi era disabilitato. Riesco sempre a capire quando qualcuno sta portando un cellulare perché posso sentire la radiazione, anche se è spento e nascosto in tasca, anche dall’altra parte di una stanza. Non ho mai sbagliato.

Per qualsiasi motivo tu abbia un telefono cellulare – qualsiasi tipo di telefono cellulare – tutti i ripetitori cellulari del mondo devono essere presenti affinché funzioni quando lo desideri. Non importa quanto raramente usi il telefono, tutti i ripetitori devono essere presenti. Se lo usi “solo in caso di emergenza”, è anche peggio, perché è probabile che lo utilizzi in luoghi remoti dove non ci sono ripetitori e il servizio non è buono. Ogni chiamata che fai da una posizione in cui non ci sono ripetitori viene registrata come una richiesta di servizio e il tuo provider alla fine installerà un ripetitore cellulare lì in risposta a tali chiamate.

Quando sono a casa uso il mio cellulare collegato tramite cavo ethernet a un modem. Non mi protegge?

Non ti protegge perché emette ancora radiazioni. Non protegge gli altri perché quando non sei a casa hai bisogno di tutti i ripetitori cellulari e stai irradiando tutti intorno a te semplicemente portando il telefono in giro.

Non ci sono fissi disponibili dove vivo. Ho bisogno del mio cellulare.

A meno che le persone non si liberino dei loro telefoni cellulari, presto non ci saranno più linee fisse da nessuna parte . L’esistenza della rete fissa dipende dalla domanda. L’esistenza dei telefoni cellulari dipende dalla domanda. Nessuno ci sta facendo questo. Lo stiamo facendo a noi stessi.

La fibra è la soluzione?

La fibra abilita il 5G. Le antenne 5G sono collegate tra loro e ad Internet tramite cavi in ​​fibra ottica. Le aziende wireless stanno spendendo centinaia di miliardi di dollari per posare la fibra in tutto il mondo per il 5G. Quando un’azienda di fibra o una città posano cavi in ​​fibra ottica, le aziende wireless pagano per il diritto di utilizzarlo. Dopo che la fibra è stata posata, vi attaccano le antenne e trasmettono 5G.

In che modo il 5G è diverso dal 4G?

Il 5G può utilizzare frequenze molto più elevate (onde millimetriche). Ma la differenza più grande è che le torri 5G e i dispositivi mobili 5G puntano raggi strettamente focalizzati l’uno sull’altro invece di inviare la radiazione in tutte le direzioni. Se tieni in mano un telefono 5G, la torre 5G più vicina ti sta seguendo e puntando un raggio di radiazioni direttamente sul tuo corpo. Questa è chiamata tecnologia phased array e si traduce in una maggiore penetrazione della radiazione nel tuo corpo, anche a frequenze di onde millimetriche, rispetto alle precedenti tecnologie wireless. Le torri 5G inviano anche radiazioni in tutte le direzioni perché scansionano costantemente l’ambiente alla ricerca di dispositivi con cui connettersi.

Il 5G è un’arma?

No. Il 5G può utilizzare onde millimetriche. Ci sono anche armi per il controllo della folla che usano onde millimetriche. Ma le armi sono mille volte più potenti e non sono modulate e non portano informazioni. Sono tecnologie diverse che sono state sviluppate da persone diverse per scopi diversi.

Esistono dispositivi che possono proteggerci da queste frequenze?

Ci sono molte aziende oggi che predano la creduloneria di persone che cercano disperatamente di proteggersi da un assalto che arriva da ogni parte. Vendono chip “protettivi” da mettere sul tuo cellulare o computer, ciondoli e bracciali che “neutralizzeranno” o “armonizzeranno” le radiazioni, dispositivi da inserire nel muro che “proteggeranno” un’area di centinaia o migliaia di metri quadrati intorno la tua casa. Alcuni pubblicizzano che sono dispositivi “quantistici”, o sono basati su tecnologia “scalare” o campi di “torsione”, che sono parole sexy che suonano scientifiche ma non significano nulla. Non è possibile “neutralizzare” o “armonizzare” le radiazioni. Questi dispositivi, senza eccezioni, sono inefficaci e la maggior parte ti danneggerà.

Molti di questi dispositivi emettono un segnale a 7,83 Hz che dovrebbe duplicare la prima risonanza di Schumann della Terra. Queste sono sorgenti puntiformi che non possono duplicare una frequenza naturale che ci bagna da tutti i lati. Fanno sentire bene alcune persone per un paio di settimane e possono creare dipendenza, proprio come le frequenze di un telefono cellulare o di un computer possono creare dipendenza, ma ti danneggeranno.

Quali sono le alternative?

L’alternativa sono i fili. Telefoni cablati. Computer cablati. Non c’è bisogno di reinventare la ruota, i cavi sono ciò che avevamo prima del wireless e sono superiori in ogni modo. I fili portano le stesse voci, ma più chiare. Le stesse informazioni, ma in modo più sicuro. E le informazioni sono contenute nei fili, invece di essere trasmesse su tutta la terra in una nuvola di radiazioni. Il wireless è conveniente, ma per comodità ci stiamo uccidendo in tempo reale e distruggendo il nostro pianeta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...