SPECIALE 5G CRISIS – Kennedy Jr: “i bambini dentro tossici brodi elettromagnetici”

5G CRISIS, è questo il titolo del più grosso summit mondiale mai organizzato sui gravi pericoli del wireless di quinta generazione. Da oggi e fino al 1° Settembre 2019 si alterneranno in rete migliori relatori al mondo provenienti dai più disparati campi per denunciare pubblicamente i pericoli del 5G, chiedendo ad organizzazioni mondiali (OMS, ONU) e governi centrali di fermare la sperimentazione del 5G. L’Alleanza Italiana Stop 5G è accreditata ai lavori e, grazie alla traduzione volontaria di Elisa Campioni, in esclusiva assoluta per il pubblico italiano rilancia su OASI SANA alcuni stralci dei lavori internazionali. Ecco l’intervista resa a 5G CRISIS da Robert F. Kennedy Jr., membro della famiglia dell’ex presidente USA assassinato, che punta l’attenzione sui pericoli del 5G per la salute dei bambini.

SUMMIT MONDIALE 5G CRISIS – 26 AGOSTO – 1 SETTEMBRE 2019

NOTA DEGLI ORGANIZZATORI DI 5G CRISIS: Il contenuto di questa presentazione è  solo per uso informativo e non ha intenzione di sostituire il consiglio, la diagnosi e il trattamento medico. Questa presentazione non fornisce consiglio, diagnosi o trattamento medico. Ricerca sempre il consiglio del tuo medico e di un professionista della salute per ogni domanda che tu possa avere riguardo ad una questione di salute.

Josh: Oggi si unisce a noi per questo summit Robert F. Kennedy, Jr Mr Kennedy, benvenuto e grazie per essere qui con noi oggi.

Mr Kennedy: Grazie per avermi invitato.

Josh: Con il suo lavoro e il backgroud, Lei non ha sicuramente bisogno di presentazioni. Naturalmente i nostri ascoltatori La conoscono. Lei è membro di una famiglia importante americana e non ha timori di essere rifiutato. Lei non ha timore di mettere i bastoni tra le ruote, specialmente riguardo alla salute e ai diritti dei bambini, e desidera dire la verità al potere. Prima che entriamo nella sua prospettiva sul 5G, vorrei chiederLe, quale è stato il suo punto di svolta nella sua vita o è stato un processo graduale o è una cosa genetica, che L’ha portata a questo ruolo, che Lei ha attualmente, di combattente per la libertà, desideroso di prendere una posizione chiara per ciò che considera giusto?

 Mr Kennedy: Mi sono sentito coinvolto nelle questioni ambientali fin da quanto ero un bambino piccolo. Amavo i fiumi e i ruscelli e gli animali. Ho avuto a che fare con la natura selvaggia fin da bambino. Ero consapevole dell’inquinamento. Questo risale ai tardi anni ’50 e ’60. Washington DC aveva impianti di cemento che sputavano fuori fumo e il fumo nero scendeva giù e si depositava sui vestiti. A quel tempo c’era un sacco di inquinamento dell’aria e decine di migliaia di persone morivano ogni anno nel nostro paese. Ero consapevole che stavamo perdendo delle specie. 

Nel 1963 ero molto preso dai falchi, falconi, addestravo falchi da quando ero un bimbo piccolo. Un tipo di uccello iconico era per me il falco peregrino orientale – Anatum- che era la versione orientale del più spettacolare uccello predatorio del mondo. Era di un rosa salmone e ce n’era un paio che erano soliti fare il nido su un edificio di  un vecchio ufficio postale a Washington DC. E tutte le volte che andavo a trovare mio padre che era Attorney General o mio padre alla Casa Bianca, non vedevo l’ora di fare queste visite, perché potevo guardare giù lungo Pennsylvania Avenue, là sull’edificio postale e guardare lassù quegli uccelli. Erano gli uccelli più veloci del mondo. Volavano a 240 miglia all’ora e potevo vederli venire giù a quella velocità lungo Pennsylvania Avenue e catturare piccioni per aria, difronte alla Casa Bianca, a 50, 60 piedi sopra la Casa Bianca. Per me quelle vista era più eccitante della visita a mio zio alla Casa Bianca. Ma quell’uccello si è estinto per il DDT nel 1963, lo stesso anno, in cui mio zio fu ucciso.

Non potevo nuotare nel Charles o Potomac o nell’Hudson, quando fui più grande, a causa dell’inquinamento. Ricordo il Cuyahoga River che bruciava nel 1969. Ricordo il petrolio di Santa Barbara che era fuoriuscito e ricordo, quando il lago Erie, che era la più grande riserva di pesca – metà del pesce dei Grandi Laghi proveniva dal Lago Erie – fu dichiarato morto, questo portò 20 milioni di Americani nella strada nel 1970. Avevo 16 anni e andai a New York City per partecipare alla dimostrazione. Ero coinvolto nelle problematiche ambientali fin da bambino. A 8 anni scrissi a mio zio, il Presidente, una lettera e gli chiesi, se potevo parlargli dell’inquinamento della Casa Bianca. Mi invitò là e trascorsi del tempo con lui nell’ufficio ovale.

Poi organizzò per me un incontro con Rachel Carson che venne alla nostra casa a Hickory Hill e che lui stava difendendo dagli attacchi della Monsanto e dal suo USDA, il Dipartimento di Agricoltura e quindi dal suo Segretario dell’Interno. Sono sempre stato coinvolto in queste cose. Quando sono diventato procuratore, sono andato a lavorare per i pescatori sul fiume Hudson, che avevano citato in giudizio persone responsabili di inquinamento e ho contribuito alla formazione della Waterkeeper Alliance che adesso ha 350 waterkeepers (protettori dell’acqua) in 44 nazioni, con il più grande gruppo di salvaguardia delle acque nel mondo.

Sono stato trascinato nella questione vaccinale scalciante e urlante. Stavo lottando a quel tempo, in favore di molti waterkeepers in Usa e Canada, contro, credo, 38 impianti di combustione del carbone e forni di cemento in tutto il nord America, che scaricavano il mercurio. Questo era il nostro obiettivo. La FDA (Food and Drug Administration) aveva appena fatto uno studio che concludeva che il 100% dei pesci di acqua dolce negli Stati Uniti erano contaminati da pericolosi livelli di mercurio e la maggior parte di questo veniva dagli impianti di combustione del carbone. Quando citavo in giudizio, giravo per la nazione e parlavo di queste cause, e dovunque andassi, queste donne sedevano in prima fila, e dopo venivano da me – erano molto presentabili. La maggior parte di loro era molto professionale. Erano farmaciste e medici e avvocati e una di loro era una psichiatra di nome Sara Bridges e mi passò uno studio scientifico, dicendo: “Se sei veramente sincero riguardo alla tua preoccupazione per l’esposizione al mercurio nei bambini, dovresti guardare il mercurio nei vaccini”. Ho evitato di farlo per lungo tempo. Una di loro venne a casa mia a Cape Cod. Era la madre di un bambino che era divenuto autistico in seguito al vaccino e aveva appena ottenuto un indennizzo dalla corte vaccinale che aveva riconosciuto che l’autismo era stato causato dal vaccino, e lei mi disse: “Non me ne andrò da qui, finché non avrà letto questo studio” e mi fornì una pila di studi scientifici.

Sono abituato a leggere studi scientifici. Volevo diventare uno scienziato, quando ero un bambino, e questo è uno dei motivi, per cui sono coinvolto in questo lavoro. Virtualmente tutte le mie cause, ho centinaia di cause, virtualmente tutte contengono una qualche controversia scientifica, quindi sono a mio agio nel leggere testi scientifici. Quindi, quando mi sedetti e lessi, fui immediatamente colpito dal divario di ciò che l’establishment scientifico e medico diceva di vaccini e mercurio e di ciò che la scienza oggi dice. Questo ha finito per cambiare veramente la mia carriera in molti modi e mi ha portato lontano da ciò che avrei voluto veramente fare, che è citare in giudizio chi inquina l’acqua e lavorare su questioni di ambiente e energia e trascorrere più tempo a lavorare sulla salute dei bambini.

Josh: Così hai fondato il Children’s Health Defense Organisation a causa del tuo… hai parlato di come sei venuto a conoscenza dell’aspetto dannoso dei vaccini che è stato occultato. Come si inserisce il 5G in questa iniziativa?

Mr Kennedy: Children’s Health sostiene la salute dei bambini contro l’esposizione di sostanze tossiche, inclusi i pesticidi come il glifosato. Siamo stati molto strumentali e conivolti nella questione e nel processo. PFOAS e altri pesticidi e fluorizzazione. E dunque il 5 G sta a pennello in tutte le altre cose che facciamo. I nostri bambini camminano o nuotano in un brodo tossico. C’è un sacco di infiammazione e di reazioni che hanno un effetto da tutti i tipi di fonti differenti e il 5G può essere un fattore aggravante in tutte queste cose. Le onde hanno un impatto sui bambini e sui feti, molto di più di quanto non lo abbiamo sugli adulti. Sappiamo che causano un’attivazione immune e infiammazione. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto che sono probabilmente cancerogeni. Noi stiamo dicendo che i telefoni cellulari esistenti, che sono 2,4 GH, sono molto, molto meno potenti in termini di spezzare i geni e la corrente elettrica nel corpo. Siamo particolarmente preoccupati, perché hanno una captured agency, la FCC, che è un tipo di posterchild of a captive agency. Sono un’industria molto potente di telecomunicazioni da trilioni di dollari. Ci sono questioni di immunità. E’ molto difficile citarla in giudizio. E’ difficile portarla dentro la disciplina della democrazia. C’è immunità dal processo per gli effetti sulla salute umana in certi contesti. Grande quantità di dati oggi su tutto. Ci sono così tanti interessi dentro la società che vuole che questo avvenga. Le persone tech importanti della Silicon Valley come Elon Musk e Amazon. Stanno mettendo su tutti questi satelliti. Le grandi compagnie di telecomunicazioni, il pentagono, la Cia, tutti gli altri che possiedono le azioni stanno mettendo su i nostri dati e ci sono degli imperativi che includono la competizione con la Cina e la Russia e altre persone nel mondo. Questo è un sistema che può divenire un’arma. Applicazioni militari, si spinge per questo, senza pensarci troppo.

Qualche mese fa, i più alti esecutivi delle compagnie di telecomunicazioni sono andate difronte al senato ed è stato chiesto loro: “Avete fatto nessuno studio sulla salute sul 5G?” “No.” Gli è stato chiesto: “Avete stanziato del denaro per fare degli studi sulla salute?” “No.” E questa sembra una sorta di pazzia, perché ci sono letteralmente migliaia e migliaia di pubblicazioni riesaminate da pari che dimostrano, che non solo il  5G, ma anche il 4G può avere un effetto distruttivo sul feto e sullo sviluppo del neonato ed effetti negativi sui bambini. Tumori al cervello e altri tipi di cancro, danni al DNA, espressione alterata dei geni, effetti neurologici, squilibrio cognitivo, funzione e qualità squilibrata dello sperma, metabolismo alterato, malattie cardiovascolari, deficit della memoria e dell’apprendimento e molto, molto altro. E non solo il 4G, ma anche il 5G ha il potere di alterare l’ecosistema. Nessuno lo ha studiato. Nessuno sa che cosa può causare e tuttavia in qualche modo – ha la sua logica e la sua spinta all’interno del processo politico, senza nessun tipo di impedimento o di messa in dubbio. E’ un enorme incubo, un esperimento globale sull’essere umano che viene usato come una cavia.

Josh: Abbiamo anche visto che il Ministro dell’Ambiente e Housing di Brussels ha detto questa cosa esatta: “ Non voglio che la mia gente diventi una cavia. Non potete mettere il 5G.” Parliamo un pò di più dell’ambiente, degli effetti ambientali del 5G. In altre parole, gli impollinatori, gli animali, il terreno. So che ci sono alcuni studi. Cosa può dirci dalla Sua prospettiva comei un legale esperto di ambiente sulla questione 5G?

Mr Kennedy: Sugli scienziati non so abbastanza. So che c’è un tipo chiamato Allan Shop che è un famoso architetto ed è un leader nel campo ambientale.

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI E REGISTRATI 5G CRISIS 2019, la presente traduzione è stata effettuata a puro scopo promozionale del Summit mondiale 5G Crisis 2019

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...