Ufficiale, il riconoscimento nazionale della Sensibilità Chimica Multipla (MCS) passa per il Senato. C’è speranza per (tanti) malati invisibili

La notizia che una marea sempre più montante di malati invisibili attendeva da anni è stata appena ufficializzata dal primo firmatario del disegno di legge. Il riconoscimento della Sensibilità Chimica Multipla (MCS) tra le malattie annoverate dal Sistema Sanitario Nazionale non è più un miraggio. Il Senatore Pino Pisani ha reso noto che la proposta di legge verrà discussa nella Commissione Sanità del Senato. Entusiasmo tra i malati che nelle associazioni promotrici di una battaglia ormai decennale vedrà le componenti di categoria prossime all’audizione.

OASI SANA seguirà da vicino tutti gli sviluppi dell’iter parlamentare, dando voce a chi per troppo tempo è rimasto confinato nel limbo dell’anonimato, al cospetto di un sistema fagocitante che in una malattia ambientale altamente invalidante trova l’effetto devastante di un’intossicazione sistematica dei sistemi naturali.

Di seguito pubblichiamo le dichiarazioni del Sen. Pisani e le prime reazioni della associazioni di malati MCS.

“Il Disegno di Legge (DDL) adesso è stato calendarizzato in Commissione Sanità e quindi comincia il suo iter per l’approvazione in Parlamento.

La MSC è una patologia particolarmente subdola e si manifesta nella ridotta tolleranza dell’individuo a una sostanza chimica o una classe di sostanze chimiche, disperse nell’ambiente, che porta l’organismo a reagire in modo abnorme in loro presenza.

Oggi chi è affetto da MSC in Italia non è sufficientemente tutelato nel proprio diritto ad avere un’assistenza sanitaria adeguata e commisurata all’entità e alla gravità delle proprie limitazioni attitudinali e lavorative. Con questo mio ddl intendo proprio eliminare questo grave deficit.

Ad un prima sommaria ricognizione potrebbe sembrare che il fenomeno sia abbastanza ristretto. I dati ufficiali parlano di pochi casi nel nostro Paese. Tuttavia se si vanno a guardare i dati che ci provengono dagli USA abbiamo un’incidenza che, a seconda delle fonti, varia dall’1,5 al 3%. Probabilmente in Italia una parte della comunità scientifica non accetta questa patologia, la sottovaluta e la sottostima. Durante la stesura del testo di legge ho avuto l’onore di incontrare vari comitati che si occupano della patologia e mi sono convinto che essa merita la massima considerazione e attenzione.

Per questo motivo vi terrò informato sul percorso della ddl fino alla sua approvazione. Ne parleremo anche in Convegni pubblici per meglio portare la questione all’attenzione di quante più persone che possono essere interessate: potete seguirmi su questi canali comunicativi per restare aggiornati.

Senatore Giuseppe Pisani

È passato ormai un anno da quando il Comitato Oltre la MCS, insieme ai rappresentanti di altre associazioni del Coordinamento Nazionale MCS, si è fatto promotore dell’iniziativa e poi chiamato a discutere il documento sul Riconoscimento Nazionale della Sensibilità Chimica Multipla con il Senatore Giuseppe Pisani. Ora di nuovo veniamo convocati per dire la nostra sul DDL in una serie di audizioni presso la Commissione competente. Siamo onorati di rappresentarvi in questo compito che speriamo porti finalmente al riconoscimento. Lo svolgeremo con lealtà, competenza e con la carica giusta per difendere i diritti di tutti. Auspichiamo una forte e produttiva collaborazione con tutte le associazioni e comitati che hanno ricevuto la convocazione perché è proprio questo il momento di essere coesi e dimostrare la nostra forza in nome di tutti i malati che attendono da anni questo momento.

Comitato Oltre la MCS

Vi comunico con grande gioia che il DDL S. 1272 ” Disposizioni in favore dei soggetti affetti da sensibilità chimica multipla” è stato calendarizzato e a breve avranno luogo le audizioni al Senato alle quali parteciperanno le associazioni coinvolte nella stesura del documento, tra cui il CFU – ITALIA.

Comitato Fibromialgici uniti Italia CFU

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...