Abruzzo, nascono le Mamme Stop 5G: “un atto d’amore verso i nostri figli, proteggiamoli dall’elettrosmog” NOTIZIA ESCLUSIVA OASI SANA

Donne coraggio, ragazze e madri di famiglia che non s’arrendono alle scellerate politiche governative protese al rischio elettromagnetico. A Pescara il battesimo nella prima iniziativa pubblica, un volantinaggio contro il 5G in Piazza San Cuore promosso con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori: ieri è nato in Abruzzo il gruppo Mamme Stop 5G. In esclusiva, Oasi Sana pubblica per intero il primo comunicato stampa diffuso dalle battagliere madri in lotta per proteggere (anche e non solo) i loro figli dal pericolo invisibile dello tsunami elettromagnetico del wireless di quinta generazione.

Tonia Di Giovacchino ed Elisabetta Ciccarone, entrambe di Montesilvano e Giovanna Anniciello e Simonetta Delli Rocili, entrambe di Pescara, sono quattro amiche legate dall’amicizia nata tra i loro figli. Tra un gioco e l’altro dei bimbi, si parla anche del loro futuro e di quanto martoriata sia la Terra che dovrà ospitarli. Dopo aver appreso della decisione da parte del Governo di diffondere la tecnologia 5G, quinta generazione della telefonia mobile, su tutto il territorio italiano, le loro preoccupazioni crescono.

Infatti al di là dei vantaggi applicativi, dagli organi di stampa, si apprende che vi sarà un innalzamento multiplo e cumulativo d’irradiazione elettromagnetica, che dai circa 6 V/m di campo elettrico si innalzerebbero a 61 V/m e si aggiungeranno moltissime nuovi ripetitori, sommatoria delle preesistenti stazioni radio base 2G, 3G e 4G. Numerosi studi associano danni al DNA e malattie come il cancro all’inquinamento elettromagnetico e purtroppo bambini ed adolescenti saranno i soggetti più vulnerabili. Dopo il primo sconforto, le mamme, animate da un forte impulso di preservazione della vita e da un immenso amore verso i propri figli, decidono di iniziare ad informare la popolazione attraverso i social, il volantinaggio ed il passaparola.

Così nasce “Mamme STOP 5G” che si propone di condividere informazioni sulla tecnologia del 5G e sull’elettrosmog ed i relativi effetti sulla salute e sull’ambiente. In Abruzzo i primi 11 Comuni che sperimenteranno le bande del 5G ci sono Gagliano Aterno (AQ), Civita d’Antino (AQ), Morino (AQ), Castiglione a Casauria (Pe), Brittoli (Pe), Canistro (AQ), Introdacqua (AQ), Barete (AQ), Tossicia (Te), Montebello di Bertona (Pe), Fresagrandinaria (Ch) oltre che la smart city L’Aquila.

Mamme STOP 5G hanno anche aperto una pagina Facebook, “STOP 5G Abruzzo” dove condividere informazioni di carattere generale e notizie locali regionali relative agli effetti dell’esposizione alla tecnologia del 5G.

RIPRODUZIONE CONSENTITA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...