Cristalloterapia: la Shungite attenuta i pericoli dell’Elettrosmog

shing (2)

di Maurizio Martucci

 

Non una soluzione assoluta ma una valida protezione naturale: la Shungite depotenzia gli effetti nocivi dell’inquinamento elettromagnetico di smartphone, Wi-Fi ed apparecchiature elettrodomestiche di uso comune. Lo scrive Regina Martino, geobiologa e studiosa di bioenergia, nel libro “Shungite energia di vita” (Enrico Damiani Editore) che, analizzata l’azione bioenergetica di oltre 200 pietre utilizzate in cristalloterapia, sostiene l’efficacia della roccia della Carelia (zona della Russia vicino al Lago di Onega) argomentando sulle proprietà protettive per l’organismo di una pietra con più di due miliardi di anni: “La Shungite non interrompe il funzionamento delle apparecchiature, non arresta le onde pulsate di un Wi-Fi, di un telefono cordless o di un cellulare, ma ne trasforma le emissioni nocive. E’ evidente che la soluzione non consiste nell’eliminare le radiazioni ma nell’impedirne l’impatto nefasto sulla nostra salute.”

EPI-300x250[1]

Argentata, grigia o nera, la Shingite è una pietra con struttura atomica insolita: è ricca di fullereni, molecole organiche sferiche atossiche di carbonio (cristalli molecolari) capaci di innalzare il campo vitale dell’essere umano, depotenziando gli effetti nocivi dell’elettrosmog, invertita l’onda originaria in un campo di torsione destrogira. “Gli scienziati russi la studiano da tempo ma la Seconda Guerra Mondiale aveva interrotto le ricerche. Dagli anni ’60 medici e scienziati russi hanno approntato nuovi protocolli di studio per testare l’efficacia delle proprietà della Shungite sulla salute.

CIBO2

Piramidi, sfere, cubi e ciondoli si possono trovare in varie taglie. Ma attenzione ai mercatini delle occasioni facili: ne va della qualità del prodotto (per un’armonizzazione della frequenza è importante che il taglio della roccia sia stata eseguito correttamente). E attenzione pure alle sue dimensioni, bisogna andarci piano (anche un piccolo ciondolo a forma di mezza luna può causare variazioni bioenergetiche significative, avvertite soprattutto nei soggetti maggiormente sensibili ai campi elettromagnetici). Però funziona. E, di questi tempi, è già una (buona) notizia!

MACRO (1)

 

shing (1)

 

Annunci

3 commenti

  1. Salve stavo pensando di prendere la shungite per le onde elettromagnetiche dato che per motivi di lavoro sono tutto il giorno davanti a un computer. Su sorgentenatura ho visto che ci sono sia i ciondoli da indossare che blocchi di diverse forme da posizionare sulla scrivania. Quale sarebbe meglio prendere? Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...