Vaccini, a Cerveteri (Roma) bambini cacciati da scuola. Mamme furiose: “abuso atti d’ufficio e provvedimenti illegittimi” NOTIZIA ESCLUSIVA OASI SANA

cc casa di riposo crespino

di Massimo Claudio Volpicelli

Obbligo vaccinale anno secondo, figli e figliastri. Accade a Cerveteri, sul litorale alle porte di Roma, nelle scuole dell’infanzia amministrate dalla dirigente scolastica Loredana Cherubini, responsabile di una serie di provvedimenti di esclusione verso alcuni bambini non ancora vaccinati, nonostante la legge sull’obbligatorietà della profilassi in età pediatrica consenta ai genitori di regolarizzare la posizione entro la fine dell’anno scolastico. In tutto, i bambini espulsi sarebbero poco meno di una decina. Ogni caso, una storia a sé, ma per loro l’intimazione della preside è stata perentoria, come una mannaia: fuori dalla classe, rispediti a casa in lacrime! A differenza del resto delle scuole del comprensorio dove altri dirigenti, in simbiosi con l’iter inclusivo tracciato dal legislatore, garantiscono l’inserimento scolastico nei termini di legge (c’è tempo fino a Marzo 2019 per vagliare le singole posizioni) anche agli alunni finora non vaccinati.

vaccccini
Rispettando la privacy dei minori e le storie sanitarie di ogni singola famiglia coinvolta, siamo venuti a conoscenza di episodi limite. Abbiamo visionato cartelle mediche, diffide, un esposto ai Carabinieri e documenti trasmessi dalla segreteria scolastica con evidenti (grossolane) manomissioni. Fino a prova contraria garantito il presupposto d’innocenza, l’ipotesi è però che la dirigente possa aver incappato in qualche forma d’irregolarità amministrativa, sentito anche il parere di legali specializzati. Sostiene infatti l’Avv. Luca Ventaloro: “materialmente per agire su un minorenne ci vuole un decreto del Tribunale per i Minorenni. E non può neppure essere sbarrato l’accesso alla scuola, incarnando questo comportamento il reato di violenza privata (art. 610 C.P.)”. Del caso sono informati il Sindaco Alessio Pascucci e il Ministero della Pubblica Istruzione, avvisati dai genitori ceretani che promettono strascichi in tribunale se la vicenda non sarà presto conciliata come, ad esempio, in Emilia Romagna dove un preside inflessibile – caso simile a Cerveteri – s’è poi ravveduto, tornando in questi gironi sui suoi passi, riammessi gli esclusi nell’attività didattica, come nel resto d’Italia.

cherubini (1)
Ecco i fatti, riportando casi limite (e in esclusiva parte dei documenti). Sostengono di non aver ricevuto preventiva motivazione scritta: ci sono mamme che si sono viste respingere i propri figli dall’insegnante, nonostante un appuntamento fissato con ospedale o ASL da qui a breve. “La maestra sulla porta d’ingresso, come da direttive ricevute, impediva l’ingresso a nostro figlio – si legge nell’esposto presentato ai militari dell’Arma della stazione di Cerenova – riteniamo che la condotta integri gli estremi dei reati di abuso d’ufficio, omissioni di atti d’ufficio, violenza privata e interruzione di servizio pubblico”. E c’è pure una famiglia a cui, tentando di motivare la giustezza della loro posizione autocertificando il dialogo con la competente struttura sanitaria (“è con fiducia che facciamo appello alla Sua responsabilità e diligenza affinché, considerata la legge, sia garantita un’applicazione rigorosa della normativa”, inutilmente hanno scritto alla Cherubini), è stato negato un appuntamento conciliatorio con la scuola, recapitato per posta elettronica certificata (PEC) un documento sostitutivo di atto notorio incompleto, ovvero apparentemente manomesso dall’istituto, privato cioè dell’essenziale dicitura di legge che consente l’ingresso in aula anche ai bambini non vaccinati ma in via di regolarizzazione. Più di qualcosa non quadra. Chi ha sbagliato? E perché? Furiosi i genitori: riuniti in gruppo per concordare le prossime mosse, le mamme pensano di portare l’incresciosa vicenda in Tribunale, appellandosi ai magistrati “i nostri piccoli subiscono atti illegittimi. In tutta Cerveteri l’espulsione è avvenuta solo nelle scuole dell’infanzia amministrate dalla stessa dirigente, ma la legge è uguale per tutti. Perché in altri plessi scolastici i bambini sono tutti regolarmente a lezione e i nostri no? Si faccia chiarezza… chi ripagherà i danni?

SOSTIENI OASI SANA

informazione libera e naturale

Infatti la Legge Lorenzin, parzialmente integrata nel cosiddetto decreto Milleproroghe, sostiene che “i minorenni potranno frequentare la scuola dell’infanzia e i servizi educativi dal momento in cui i relativi genitori avranno presentato la documentazione” che può essere anche la dichiarazione di un colloquio informativo in atto con gli organi sanitari, come recentemente ribadito da una sentenza del TAR Lombardia in cui è stato acclarato come la richiesta dei genitori all’Autorità Sanitaria è idonea a bloccare il provvedimento di esclusione del minore dalla scuola per non aver ancora completato l’iter vaccinale. Su questa linea si era espressa proprio la Giunta comunale di Cerveteri: con delibera dell’8 Marzo scorso a firma Pascucci, fu chiesto ai “Dirigenti Scolastici di mantenere la frequenza scolastica (…) nell’esclusivo interesse del diritto legittimo dei minori, al rispetto della privacy e all’educazione scolare”.

 

Il caso ha mobilitato il Comitato territoriale per la Libera Scelta, un gruppo di cittadini e genitori di minori: in rappresentanza di centinaia di persone abitanti nell’area di Cerveteri, incontreranno il Sindaco per denunciare politicamente l’incresciosa vicenda. Contatta per un’intervista, Loredana Cherubini (ex Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura nella città etrusca con Stefano Cetica primo cittadino, in Regione Lazio con Renata Polverini Governatore) s’è sottratta al sacrosanto diritto di replica, privandoci la possibilità di farci conoscere la sua versione dei fatti.

Riproduzione consentita, citando fonte e autore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...