Daniel Santiago Cortes Jimenez (curandero dello Yagè): ‘le sacre medicine dell’Amazzonia stanno guarendo molti europei’ – INTERVISTA ESCLUSIVA di OASI SANA

danielò (2)

di Maurizio Martucci
Affabile, gentile, faccia pulita da bravo ragazzo, con un significativo bagaglio esperienziale alle spalle. Da oltre 20 anni studia gli effetti benefici degli enteogeni degli indigeni d’America, praticando cerimonie sacre di medicina secondo la tradizione amazzonica. Gettando il cuore oltre l’ostacolo, la sa davvero lunga: “Lo Yagé e le piante di potere degli indios stanno aiutando molti europei nel loro processo di guarigione”. Daniel Santiago Cortes Jimenez ha 35 anni, spostato con figlia, è colombiano, vive ne pressi di Bogotà, formatosi nel Putmajo, dov’è un Aquila danzante per l’ancestrale Danza del Sole. Con la moglie Alex, per Oasi Sana è stato protagonista di un paio di riuscitissime conferenze, in cui – sbugiardando luoghi comuni etno/eurocentrici – ha spiegato i meccanismi d’azione di cure praticate sin dalla notte dei tempi: “Le piante di potere conservano intatto il mistero millenario della vita”.

Daniel Cortes, la medicina amazzonica più conosciuta in Italia è l’Ayauascha. In cosa consiste?

“Nella cultura che tramando si chiama Yagè, è una sorta di decotto, una bevanda di guarigione olistica nella combinazione di due piante di potere che, se preparate insieme da sapienti mani mosse da spirito amorevole, riescono ad aprire un varco fisico e mentale nel processo di guarigione di chi le assume consapevolmente…”

In pratica come agisce la medicina dello Yagè?

“Può essere assunta soltanto in una cerimonia, questo perché l’energia che sviluppa è talmente tanta che necessita di sapiente controllo, secondo una procedura tramandata di generazione in generazione dall’antica saggezza. Ed è quella che funziona….”

 

E poi….
“Gli effetti della combinazione delle due piante amazzoniche non sono un mistero, considerati anche i numerosi studi medico-scientifici che ne attestano la portata. Una pianta funge da lassativo, come una purga ed è quella che disintossica fisicamente il corpo portando all’espulsione di veleni e tossine che conserviamo magari ignari del pericolo. Un’altra pianta invece lavora sulla ghiandola pineale, stimolando la secrezione di DMT, la molecola del sogno, si ha la possibilità di fare un viaggio introspettivo individuale alla ricerca del blocco energetico, del ristagno sottile causa originaria di ogni malattia. Quello che ne viene fuori, dopo una cerimonia di Yagè, è una straordinaria sensazione di vitalità, benessere e rinascita senza eguali ….”

19-20 Maggio 23-23 Giugno

INTENSIVO MULTI-DETOX di OASI SANA

solo terapie naturali disintossicanti

… ma in Italia ci sono resistenze, tabù: come sfatare la diffidenza di quanti, ignorandone gli effetti benefici, temono la sacra medicina invece di interessarsene da fonti documentate?
“Certo, è un problema di conoscenza e di informazione. Lo Yagè non è una droga, non è una sostanza illecita perché non crea dipendenza, non rilascia un senso di sdoppiamento, anzi. Per le tribù indigene e non solo è un sacramento, una pianta maestra, un enetogeno che consente di connettersi ad una dimensione spirituale, unendo microcosmo individuale al macrocosmo universale. La scienza ha provato tutto questo….”

danielò (4)

Negli eventi di Oasi Sana hai praticato anche la Limpia, in cosa consiste?
“Si tratta di una pulizia energetica, una pulizia dell’Aura, del proprio campo magnetico effettuata con canti e strumenti tradizionali. Piume di uccelli nobili, aquila e condor, fluidi rigeneranti provenienti da piante dell’Amazzonia, il suono della fisarmonica e di un tamburo: così molte persone sentono il cambiamento, è come farsi una doccia interna attraverso una pulizia esterna. La Limpia non ha nessuna controindicazione ed è considerato come una tecnica fondamentale per sentirsi energeticamente equilibrati. Soprattutto per quanti ogni giorno subiscono un bombardamento elettromagnetico senza precedenti, che ovviamente altera l’equilibrio aurico…”

danzasol

Un’altra cerimonia di cui hai parlato negli incontri di Oasi Sana è l’Inipi, la capanna di sudore….
Una sorta di igloo, una capanna simbolicamente come rappresentazione del ventre di nostra madre. L’Inipi viene dalla tradizione dei Lakota, gli indiani del nord America. Molti pensano sia una sorta di sauna. Non è così: è una cerimonia in cui si richiama l’energia universale, il Grande Spirito attraverso la Chanupa, quello che in Italia conoscete come il calumet della pace. Si fanno bruciare delle pietre, preferibilmente laviche perché conservano la memoria del fuoco. Poi si queste pietre entrano nella capanna, dove con gettiti d’acqua emettono vapore: così il corpo si disintossica, ma connesso con l’energia cosmica fonte di vita”.

medciii (1)

Quindi Yagè, Limpia, Inipi …..
“Si, con queste cerimonie e la pulizia aurica si può cambiare in meglio la propria vita e cominciare sentire cosa significa intraprendere un vero percorso di autoguarigione…. “

 

Daniel, cosa ne pensi della recente popolarità delle medicine amazzoniche da parte degli europei?
“Per millenni queste sacre cerimonie e partiche di guarigione sono rimaste confinate agli indigeni, sconosciute dall’uomo bianco. Da circa 30 anni si sono sdoganate, uscite dalla foresta. Penso che anche la popolazione d’Europa possa beneficiarne, perché queste piante di medicina non sono ad esclusivo appannaggio degli indios. Però bisogna averne padronanza e conoscenza. Solo una buona medicina cucinata da sapienti mani e solo una cerimonia condotta da un uomo di medicina può sortire effetti sperati. Stando alla larga da improvvisazioni, speculazioni sottili e facili guadagni ….”

Riproduzione consentita, citando fonte e autore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...